The Holy See
back up
Search
riga

PAROLE DI GIOVANNI PAOLO II
PRIMA DELLA MESSA IN SUFFRAGIO DEI CARDINALI E
DEI VESCOVI DEFUNTI DURANTE L’ANNO

Martedì, 6 novembre 1990

 

Siamo riuniti attorno all’altare del Signore “ricco di misericordia” (Ef 2, 4) per celebrare l’Eucaristia in suffragio dei cardinali e dei vescovi chiamati alla casa del Padre nel corso di quest’anno. Ricordiamo in particolare i cardinali Tomás O Fiaich, Joseph Marie Trinh Van Can, Julijans Vaivods, José Clemente Maurer e Luigi Dadaglio.

Alla loro memoria associamo quella di tanti arcivescovi e vescovi, i quali sia come pastori di comunità diocesane, sia come responsabili di uffici nella Curia romana hanno testimoniato con sapienza e carità la fede cristiana, confortando e sostenendo il cammino spirituale delle anime affidate alle loro cure pastorali.

Per tutti questi nostri fratelli, a cui ci legano vincoli di affetto o di gratitudine per gli esempi di dedizione e zelo apostolico, vogliamo elevare una speciale preghiera di suffragio e invocare per loro la pace e la luce eterna. Invochiamo la Bontà divina perché li accolga nel suo abbraccio misericordioso e li ammetta alla pienezza della gloria.

Questa celebrazione eucaristica sia anche per noi un’occasione che il Signore ci offre e un momento di grazia per ripensare al significato di questa nostra vita presente: alla sua fugacità, ma anche alla sua preziosità in relazione a quella eterna.

 

© Copyright 1990 - Libreria Editrice Vaticana

 
top