The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO PASTORALE IN SENEGAL, GAMBIA E GUINEA

MESSAGGIO DI GIOVANNI PAOLO II
DIFFUSO PRIMA DELL
ARRIVO IN SENEGAL

Mercoledì, 19 febbraio 1992

 

Cari fratelli e sorelle in Cristo,
Amici credenti e cittadini del Senegal,
Sia benedetto Dio che mi dà la gioia di venire da voi in Senegal!

Già da tanto tempo desideravo scoprire la vostra terra, camminare da pellegrino sul vostro suolo, e avere un contatto concreto con le care popolazioni del paese della Teranga (dell’ospitalità).

Porta oceanica dell’Africa, il Senegal è anche un ponte tra l’Africa Nera e l’Africa Bianca. Inoltre, l’interesse che avete per le relazioni umane, le vostre qualità d’apertura, il vostro amore per la coesistenza armoniosa tra membri di fedi differenti vi hanno assicurato la stima della comunità internazionale.

Il Senegal sa fondare il suo sviluppo prima di tutto sulle ricchezze umane degli uomini e delle donne che lo abitano. Certo, esistono delle difficoltà. Tuttavia, il popolo senegalese ha tutte le risorse necessarie per garantire a ciascun cittadino una vita degna. Continuate coraggiosamente il vostro cammino verso il progresso, restando sulla via della concordia e del consenso nazionale.

Sono molto felice al pensiero di incontrare presto i cattolici senegalesi. Vengo, come messaggero del Vangelo, a testimoniare loro il mio affetto e a rafforzarli nella fede.

Allo stesso modo, mi auguro che la mia visita sia l’occasione di stringere i legami di fraternità tra tutti i credenti del paese. Alla nazione intera auguro di tutto cuore felicità e prosperità.

Che la pace del Signore scenda nei vostri cuori e nelle vostre case!

 

© Copyright 1992 - Libreria Editrice Vaticana

top