The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AD UNA DELEGAZIONE DELLA «LEGA MONDIALE ISLAMICA»
E DELLA COMUNITÀ DI SANT’EGIDIO

Giovedì, 28 gennaio 1993

 

Vostra eminenza, vostre eccellenze, cari amici,

Sono lieto di accogliere in Vaticano i distinti membri della delegazione della Lega Mondiale Islamica che prende parte all’incontro organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio. È mia speranza che la vostra discussione promuoverà una migliore comprensione tra musulmani e cristiani e una più efficace cooperazione nella causa della pace.

In un momento in cui i conflitti e le guerre stanno causando immense sofferenze ai membri della famiglia umana in tutto il mondo, c’è urgente bisogno della testimonianza, da parte dei seguaci delle diverse religioni, della nostra comune convinzione sulla dignità dell’uomo. Questo è vero specialmente in quelle situazioni dove le differenze religiose sono state considerate motivo di animosità, violenza e disprezzo per i diritti degli altri. I cristiani e i musulmani sono allo stesso modo chiamati a combattere il cattivo uso della religione e a promuovere la riconciliazione e il dialogo. Come ho detto ai seguaci dell’Islam riuniti ad Assisi all’inizio del mese, per lo speciale incontro di preghiera per la pace in Europa: “La vostra presenza... proclama che il credo religioso è fonte di comprensione e armonia reciproche, e che solo la distorsione dei sentimenti religiosi conduce alla discriminazione e al conflitto (“Discorso ai partecipanti musulmani”, 10 gennaio 1993).

Cari amici: sono convinto che le varie religioni, ora e nel futuro, devono svolgere un ruolo importante nel conservare la pace e nell’edificare una società degna dell’uomo (cf. Centesimus annus, 60). La vostra presenza oggi è segno del vostro desiderio di lavorare insieme per creare le condizioni necessarie per un mondo giusto e pacifico. Vi incoraggio a continuare il vostro dialogo con pazienza e perseveranza, e di cuore invoco su di voi le migliori benedizioni dell’Altissimo.

 

© Copyright 1993 - Libreria Editrice Vaticana

 

top