The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AL CARDINALE CARLO FURNO

Sala degli Ambasciatori - Lunedì, 28 novembre 1994

 

Signor Cardinale,

Sono lieto di accoglierla, insieme con familiari, collaboratori e amici, in questa speciale Udienza, che mi offre la possibilità di esprimerle viva riconoscenza per il valido servizio offerto alla Santa Sede durante molti anni. Ella, infatti, ha prestato la propria qualificata opera prima come collaboratore di diverse Nunziature, poi come apprezzato docente di materie diplomatiche presso la Pontificia Accademia Ecclesiastica ed infine come Legato Pontificio in diverse Nazioni dell’America Latina e del bacino mediterraneo.

Dal Perù, Paese ricco di storia e di bellezze naturali, dove la Chiesa ha offerto un significativo esempio di evangelizzazione fra gli Indios, al Libano in un momento particolarmente delicato della storia di quella Nazione. La disponibilità al servizio della Sede Apostolica l’ha portata poi in Brasile, dove la sua attenzione si è rivolta soprattutto a sostenere con grande sensibilità e fermezza le Comunità diocesane nell’impegnativo confronto con i complessi problemi sociali della Nazione, come pure nella formazione del clero e nella pastorale vocazionale.

Il lavoro diplomatico da Lei compiuto è stato sempre apprezzato per l’essenzialità nel cogliere i problemi, la saldezza nel riaffermare i principi, il garbo e la finezza nel trattare con le persone. La sua ampia esperienza internazionale si è recentemente completata con la nomina a Nunzio Apostolico in Italia, Nazione con cui la Sede di Pietro ha uno speciale legame di amicizia e collaborazione.

Nel ricordare con gratitudine la famiglia che Le ha dato i natali e la diocesi in cui è maturata la sua vocazione al sacerdozio, mi è caro formularle fervidi auspici per il servizio che Ella, ne sono certo, continuerà ad offrire alla Chiesa con la stessa generosità e competenza che hanno sempre distinto la sua opera. Invoco a tal fine la materna protezione della “Madonna delle Grazie” ed imparto di cuore a Lei ed a quanti si uniscono oggi alla sua gioia una speciale benedizione apostolica.

 

© Copyright 1994 -  Libreria Editrice Vaticana

 

top