The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AL CARDINALE LUIGI POGGI

Sala di Sant'Ambrogio - Lunedì, 28 novembre 1994

 

Signor Cardinale,
Carissimi Fratelli e Sorelle!

Vi accolgo molto volentieri in questa speciale Udienza che mi consente di porgere le mie felicitazioni a Lei, amato Fratello, entrato a far parte del Collegio cardinalizio. Saluto tutti i presenti ed in special modo i familiari, con un particolare pensiero per il Fratello, Monsignor Carlo Poggi, Vescovo di Fidenza, e per Monsignor Antonio Mazza, Vescovo di Piacenza-Bobbio, Diocesi da cui Ella proviene ed alla quale è sempre stato profondamente legato.

Ella presta già da alcuni anni un significativo servizio nell’Archivio Segreto e nella Biblioteca Vaticana, dopo aver svolto importanti e delicati compiti nella Diplomazia Vaticana. Mi piace ricordare qui soprattutto il suo incarico di Nunzio Speciale per i rapporti della Santa Sede con i Paesi dell’Est, prima di essere nominato, nel 1988, Nunzio Apostolico in Italia.

Lungo è stato l’itinerario della sua attività diplomatica e pertanto vasto ed intenso il patrimonio di conoscenze e di esperienze, che ora Ella pone al servizio del Collegio cardinalizio. Mentre rinnovo a Lei, Signor Cardinale, sentimenti di profonda gratitudine e di vivo apprezzamento per l’opera fin qui svolta con tanto amore verso la Sede Apostolica, desidero estendere la mia riconoscenza alla famiglia e alla comunità diocesana, che hanno dato alla Chiesa due sacerdoti destinati a svolgere in essa un ruolo tanto importante.

Nell’assicurarle il mio costante ricordo nella preghiera, Le auguro, Signor Cardinale, con le parole di san Paolo ai Tessalonicesi, un avvenire sempre ricco di spirituali consolazioni: “Lo stesso Signore nostro Gesù Cristo e Dio Padre nostro, che ci ha amati e ci ha dato, per sua grazia, una consolazione eterna e una buona speranza, conforti i vostri cuori e li confermi in ogni opera e parola di bene” (2 Ts 2, 16-17).

Di cuore imparto a Lei e a quanti oggi La circondano una speciale benedizione apostolica.

 

© Copyright 1994 -  Libreria Editrice Vaticana

 

top