The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI PROFESSORI E AGLI STUDENTI
DELL’«ECUMENICAL ISTITUTE OF BOSSEY»

Giovedì, 9 febbraio 1995

 

Cari Amici,

Sono lieto di incontrare ancora una volta i professori e gli studenti della Graduate School dell’Istituto ecumenico di Bossey in occasione della vostra visita annuale a Roma. Vi saluto con le parole dell’apostolo Paolo ai primi cristiani di questa Città: “Grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo” (Rm 1, 7).

Il tema del vostro programma di studi – “Educazione alla Koinonia” – richiama la comunione che unisce tutti coloro che, attraverso il battesimo e la fede, condividono la dignità di appartenere al Popolo di Dio, “un popolo che deriva la sua unità dall’unità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo” (Lumen Gentium, 4). Questa comunione è anzitutto un dono di Dio. Per sua esatta natura, essa richiede espressione visibile; infatti l’unità visibile dei discepoli di Cristo costituisce la Chiesa come il sacramento di salvezza, il segno vivente della riconciliazione e della pace ottenute per noi per mezzo del sangue della Croce. Nell’Ultima Cena Cristo ha pregato per questa unità proprio “perché il mondo creda” (Gv 17, 21).

Spero e prego perciò, cari amici, affinché Dio vi conceda l’aiuto di cui avete bisogno per essere strumenti dell’unità voluta da Cristo. Nei prossimi anni, mentre ci prepariamo all’alba del Terzo Millennio cristiano dobbiamo implorare sempre più ardentemente la grazia dell’unità tra tutti i discepoli del Signore (cf. Tertio Millennio Adveniente, 34). Solo in questo modo saremo in grado di rispondere alla pressante sfida di fronte alla quale sono posti tutti i cristiani, ossia di rendere testimonianza a Dio davanti al mondo “a colui che in tutto ha il potere di fare molto più di quanto possiamo domandare o pensare secondo la potenza che già opera in noi. A lui la gloria nella Chiesa e in Cristo Gesù per tutte le generazioni, nei secoli dei secoli! Amen” (Ef 3, 20-21).

Su tutti voi invoco cordialmente le benedizioni divine di gioia e pace.

 

© Copyright 1995 - Libreria Editrice Vaticana

 

top