The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI MEMBRI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
DELLA SOCIETÀ « CATTOLICA » DI ASSICURAZIONE

Venerdì, 26 aprile 1996

 

Egregi Amministratori della Società "Cattolica" di Assicurazione,

Sono lieto di accogliervi e, nel ringraziarvi per l’odierna vostra visita, rivolgo a ciascuno di voi il mio cordiale saluto.

Quest’incontro si svolge nella felice ricorrenza del centenario della vostra benemerita Istituzione, sorta grazie all’iniziativa di un gruppo di Cattolici desiderosi di realizzare interventi nel sociale secondo le direttive del Magistero della Chiesa. Essa fu, infatti, costituita a Verona il 27 febbraio 1896 da cattolici aderenti all’Opera dei Congressi ed è andata poi progressivamente estendendosi in ogni regione d’Italia, nell’intento anche di favorire direttamente o indirettamente iniziative religiose e sociali, con particolare attenzione alle opere cattoliche. Oltre a conservare la struttura di cooperativa, essa ha continuato ad attenersi, secondo lo spirito dei fondatori, alla norma statutaria che prevede l’iscrizione "di chi professa la religione cattolica e mantiene sentimenti di adesione alle opere cattoliche".

Nel manifestarvi il mio compiacimento per quanto state operando, vi incoraggio a proseguire in questa vostra attività, prodigandovi in azioni di carità, e sostenendo in particolare le istituzioni dedite alla buona informazione, all’istruzione ed all’educazione dei giovani, favorendo sempre, con il progresso sociale, anche la crescita dei valori cristiani. Mi piace, in proposito, ricordare qui le parole che nel 1897 il mio venerato predecessore san Pio X, allora Patriarca di Venezia, ebbe a pronunciare a proposito della vostra opera appena sorta: "Mi parve di veder messa in atto un’idea sociale cristiana in perfetta corrispondenza ai bisogni economici e morali del tempo nostro". Auspico di cuore che anche oggi continui nella vostra Società questo cammino di coerenza e di fedeltà al Vangelo ed agli ideali cristiani.

Vi assicuro per questo un ricordo nella preghiera, mentre imparto a tutti voi una particolare Benedizione Apostolica, che volentieri estendo alle vostre famiglie ed ai vostri progetti di bene.

 

© Copyright 1996 - Libreria Editrice Vaticana 

  

top