The Holy See
back up
Search
riga

VISITA ALLA PARROCCHIA ROMANA
DI SANT'ANDREA AVELLINO

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AI BAMBINI

Domenica, 16 febbraio 1997

 

«Sia lodato Gesù Cristo!

Ho sentito quello che avete cantato, soprattutto ho visto che siete contenti della mia visita, siete contenti che il Papa è venuto.

Anch'io sono molto contento di essere qui, in questa Prima Domenica di Quaresima. Sono contento di essere nella vostra parrocchia per celebrare l'Eucaristia e per incontrare la comunità, cominciando dai più giovani che siete voi.

Poi ho anche sentito che, quando sono entrato, avete cantato una canzone sul terzo millennio, vero? Voi sapete che cosa vuol dire millennio? Vuol dire mille anni. Allora dalla nascita di Gesù Cristo sono già passati quasi duemila anni. Voi quanti anni avete? Dipende . . .

Sono duemila anni dalla nascita di Cristo, dal Natale. E noi ci prepariamo adesso a celebrare questi duemila anni e a passare nel terzo millennio. “Tertio Millennio adveniente” ho scritto nella Lettera a tutti i cattolici del mondo, ai cristiani, a tutti.

Questo è un punto che volevo spiegarvi: il terzo millennio. Voglio ancora aggiungere un altro elemento, un altro punto. Oggi è una bella giornata, stanotte invece pioveva forte. Adesso il tempo si è schiarito, abbiamo il sole e abbiamo anche il vento. Sapete dove si è sentito questo forte vento? In quale giorno? Questo vento forte si è sentito nel giorno della Pentecoste. Sapete qualcosa della Pentecoste? Pentecoste vuol dire cinquanta giorni dopo la Risurrezione di Gesù: quel giorno è venuto lo Spirito Santo e la sua venuta si è manifestata proprio attraverso un vento forte. E questo vento ha dato forza agli apostoli per iniziare l'evangelizzazione del mondo.

Il giorno di Pentecoste è il giorno della grande festa della nascita della Chiesa. Questo volevo dirvi, ma soprattutto volevo invitarvi tutti a prepararvi bene alla Prima Comunione. Quanti di voi si stanno preparando? Quanti di voi hanno già fatto la Prima Comunione? Ci sono anche quelli che si preparano alla Cresima, vero? Bene, ma non ci sono ancora quelli che si preparano al matrimonio o al sacerdozio. Li incontreremo alla fine della visita.

Per concludere devo ancora dirvi che ho incontrato il vostro parroco, giovedì per il pranzo, per parlare della vostra comunità: ho visto che è un uomo molto simpatico. Anche voi siete simpatici!

Oggi è la Prima Domenica di Quaresima la Chiesa parla della tentazione di Gesù. Ma non parliamo di questo argomento con voi, forse lo faremo con i più grandi, con i giovani.

Vi auguro una buona e gioiosa domenica e una buona settimana. Adesso andiamo a prepararci per la celebrazione della Santa Messa.

Sia lodato Gesù Cristo!». 

 

 © Copyright 1997 - Libreria Editrice Vaticana

top