The Holy See
back up
Search
riga

PAROLE DI SALUTO DI GIOVANNI PAOLO II
AI PARTECIPANTI ALLA “MARATONA DI PRIMAVERA”
ORGANIZZATA DALL'ASSOCIAZIONE
DELLE SCUOLE CATTOLICHE DI ROMA

Sabato, 24 aprile 1999

 

A voi tutti che prendete parte a questa tradizionale "Maratona di primavera", organizzata dall'Associazione delle Scuole Cattoliche di Roma, rivolgo il mio cordiale saluto. Indirizzo un deferente pensiero all’Onorevole Sindaco di Roma ed alle Autoritą presenti. Mi compiaccio con gli Organizzatori e con quanti, anche quest'anno, hanno promosso la festa della Scuola Cattolica, come giornata all'insegna della gioia e della fraternitą.

Soprattutto saluto voi, carissimi ragazzi e ragazze che siete i veri protagonisti della "Maratona di primavera". Il termine "primavera" indica il risveglio della natura e la voglia di vivere; la parola "maratona" evoca, poi, il dinamismo del cambiamento e della crescita. Sono le caratteristiche proprie della giovinezza. Possa la vostra simpatica manifestazione, recando per le vie della Cittą un messaggio di fiducia e di fraternitą, contribuire alla realizzazione d'un mondo dove sia bandita la violenza e regnino la solidarietą e la pace.

Questa vostra iniziativa richiama alla mia mente anche i numerosi problemi che riguardano la Scuola Cattolica. Ne seguo con costante attenzione il lavoro educativo ed auspico che le sue giuste attese trovino presso i responsabili attento ascolto e favorevole accoglimento per il bene dell'intera comunitą civile ed ecclesiale.

Buona maratona!

A tutti la mia Benedizione.

 

© Copyright 1999 - Libreria Editrice Vaticana

     

top