The Holy See
back up
Search
riga

PAROLE DI GIOVANNI PAOLO II
AL TERMINE DELLA RECITA DEL SANTO ROSARIO
CON GLI UNIVERSITARI ROMANI

Sabato, 1° aprile 2000

Carissimi Fratelli e Sorelle,

Saluto con grande affetto tutti voi che avete preso parte a questa suggestiva celebrazione e alla recita del santo Rosario, in questo primo sabato di aprile. Siete molto numerosi e vi ringrazio per la vostra presenza. La nostra preghiera č stata guidata dal tema: "Cristo Redentore dell'uomo". Tema importante che orienta la riflessione sull'argomento in programma per i prossimi raduni dei giovani universitari, previsti nel corso di quest'Anno Giubilare.

1. Grazie, cari universitari di Roma, per aver organizzato quest'incontro. Un caro saluto a ciascuno di voi, ai vostri assistenti spirituali e, in primo luogo, a Mons. Rino Fisichella, Vescovo Ausiliare della nostra diocesi. E' ormai tradizione ritrovarci durante il tempo quaresimale, per recitare il santo Rosario, in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventł. Sin d'ora vi invito a partecipare numerosi a quell'evento e ad accogliere con generositą i vostri amici che arriveranno da ogni parte del mondo. Questa sera č, perņ, un'occasione speciale, perché si colloca nel contesto dell'Anno Giubilare e vede, grazie ai mezzi della moderna comunicazione, la partecipazione di giovani vostri colleghi di ogni continente. Ad essi con grande cordialitą intendo inviare il mio paterno saluto.

2. Porgo i miei cordiali saluti a voi, studenti delle scuole americane, riuniti nella Basilica dell'Immacolata Concezione di Washington. Rivolgo un particolare ringraziamento al Cardinale Hickey, Arcivescovo di Washington, che è lì con voi.

Cari studenti, grazie per la vostra partecipazione a questa preghiera. Continuate a rendere testimonianza della vostra fede in Cristo a scuola e nelle attività quotidiane. Difendete e promuovete il rispetto della dignità di ogni essere umano. La Chiesa e la società hanno bisogno di simili apostoli in questo tempo di incredibili sviluppi nel campo della tecnologia dell'informazione e in quello bio-medico.

3. Saluto tutti voi, giovani delle diverse università delle Filippine, riuniti nella cappella della Saint Thomas University di Manila. Cari studenti universitari. Sono felice che partecipiate a questo evento. Saluto il Vescovo Yalung e il Vescovo Tirona, che presiedono la vostra celebrazione.

Ricordo con profonda emozione la Giornata Mondiale della Gioventù del 1995. Serbo ancora nel cuore il ricordo della vostra gioia e della vostra fedeltà al Vangelo. Il Papa è vicino a voi con grande affetto e confida nel vostro impegno di evangelizzazione, in particolare tra i vostri compagni e nel mondo della cultura. Attendo con gioia di incontrarvi a Roma per gli eventi giubilari dedicati ai giovani.

4. Il mio pensiero va ora al Santuario di Fatima per salutare voi, universitari del Portogallo, che vi siete riuniti lì, provenienti da tutta la Nazione. Vi guida monsignor Tomás da Silva Nunes, Segretario della Conferenza Episcopale Portoghese,  al  quale  invio  un  saluto  fraterno.

Cari universitari del Portogallo, è importante creare fra di voi momenti di incontro per discernere le vie più idonee che conducono a una presenza qualificata della Chiesa nell'università. Di fronte a voi, cari giovani, si presentano molte sfide, ma anche grandi opportunità. Siate coraggiosi e fedeli al Vangelo. Che Nostra Signora di Fatima, che, Dio volendo, avrò la gioia di visitare nel prossimo mese di maggio, vi aiuti ad essere, a sua immagine, discepoli e testimoni di Gesù Cristo!

Vi attendo a Roma! Venite per partecipare agli incontri giubilari previsti sia per i giovani sia per l'università.

5. Dal Portogallo mi volgo ora, con il pensiero e con il cuore, al Brasile per salutare voi, universitari riuniti nel Santuario di Nossa Senhora da Conceição Aparecida, alla vigilia della preghiera presieduta dal Cardinale Aloísio Lorscheider, che saluto con un abbraccio fraterno.

Cari universitari brasiliani, desidero ringraziarvi per questa grande partecipazione. Confido molto nella vostra generosa e creativa presenza nella vita della Chiesa e dell'università. In questo Anno Giubilare cercate di impegnarvi a proclamare, con rinnovato ardore, Cristo Redentore, centro e radice di ogni autentica cultura. In tal modo contribuirete anche alla crescita della società.

Vi attendo a Roma per celebrare insieme l'amore di Dio che tutto rinnova e indica il cammino degli uomini.

6. Serdecznie pozdrawiam również was, drodzy studenci zgromadzeni w Sanktuarium na Jasnej Górze w Częstochowie. Pozdrawiam szczególnie księdza arcybiskupa Stanisława Nowaka i księdza biskupa Henryka Tomasika, którzy przewodzili waszej modlitwie.

Dziękuję wszystkim za obecność i za zaangażowanie w duszpasterstwie akademickim. Wasze dzisiejsze spotkanie jest przygotowaniem do tradycyjnej pielgrzymki studentów z całej Polski do Matki Bożej Jasnogórskiej. Chciałbym, aby wasze pielgrzymowanie w tym Jubileuszowym Roku było dla was okazją do odnowienia twórczego ducha misyjnego, byście byli świadkami we wszystkich środowiskach uniwersyteckich. Jubileuszowe motto: Uniwersytet dla nowego humanizmu, które dzisiaj wam przekazuję, niech będzie zachętą i ukierunkowaniem w przygotowaniu waszych uczelnianych wspólnot do Jubileuszu i do spotkań z młodymi w Rzymie. Proszę, abyście zawierzyli Maryi duszpasterstwo akademickie w Polsce i w całym Kościele. Niech będzie pochwalony Jezus Chrystus.

Versione italiana

Saluto poi con affetto voi, cari universitari, riuniti nel Santuario di Jasna Gora di Częstochowa. Saluto in particolare, Mons. Stanislaw Novak e a Mons. Henryk Tomasik, che hanno guidato la vostra preghiera.

Vi ringrazio per la vostra presenza e per il vostro impegno di animazione della pastorale universitaria. Il vostro odierno incontro č in preparazione al tradizionale pellegrinaggio degli universitari della Polonia alla Madonna di Jasna Gora. Desidero che, in questo Anno Giubilare, il vostro pellegrinaggio sia animato da un rinnovato e creativo slancio missionario in tutte le universitą. Il tema del Giubileo: "L'Universitą per un nuovo umanesimo", che questa sera vi affido, vi sia di stimolo e di orientamento nella preparazione delle vostre comunitą universitarie al Giubileo e agli incontri dei giovani presenti a Roma. Vi chiedo di affidare a Maria il cammino della pastorale universitaria in Polonia e in tutta la Chiesa. Sia lodato Gesł Cristo!

7. Ed ora la mia parola torna a voi, qui presenti in Piazza San Pietro. Prima di concludere, desidero salutare i partecipanti al pellegrinaggio dei Cavalieri di Colombo e, in special modo, Monsignor Thomas Darly, Vescovo di Brooklyn e Cappellano dell'Ordine. Vi ringrazio per la vostra partecipazione e per il vostro impegno al servizio del Vangelo. Continuate a sostenere con generositą l'azione della Chiesa nell'Universitą, nelle forme pił idonee perché la cultura contemporanea possa essere animata dalla luce del Vangelo.

Invocando la celeste protezione della Vergine Santissima su di voi, sui presenti in questa Piazza, come anche su quanti sono con noi collegati mediante la televisione e la radio, a tutti imparto con affetto la mia benedizione.

 

© Copyright 2000 - Libreria Editrice Vaticana

 

top