The Holy See
back up
Search
riga

SALUTO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
 AL COLLEGIO MESSICANO DI ROMA

Luned́, 22 maggio 2000

 

Ringrazio Monsignor Rettore per le parole che mi ha rivolto. Saluto con affetto i Signori Cardinali Juan Sandoval e Norberto Rivera, gli Arcivescovi e i Vescovi presenti e, in modo particolare, il Rettore e gli studenti del Collegio, che oggi ci accoglie in questo incontro festoso, il giorno successivo alla canonizzazione di ventisette santi della vostra Patria, l'amata terra messicana.

Mi sento a mio agio in questa vostra casa, dove sono venuto altre due volte. La prima fu nel dicembre del 1979 e la seconda nel novembre del 1992, in occasione del XXV anniversario. Stare con voi mi fa sentire vicino alle vostre Diocesi e luoghi di origine e allo stesso tempo mi fa rivivere gli indimenticabili viaggi pastorali compiuti nel vostro amato Paese.

Desidero ringraziare i Padri Superiori per la loro opera di orientamento e di guida spirituale dei presbiteri studenti, come pure le religiose Suore dei Poveri, Serve del Sacro Cuore di Gesù, le quali, silenziosamente, insieme al personale secolare, fanno sì che questa comunità sacerdotale viva come in famiglia e la sua convivenza sia presieduta da un sano e gioioso clima di fraternità.

Auspico che il Collegio continui a favorire un ambiente adeguato, che vi permetta di approfondire e di ampliare la formazione accademica e spirituale, così necessaria per il ministero sacerdotale, obiettivo principale del vostro soggiorno qui.

Che la Guadalupana, Regina della vostra amata Nazione e Madre di tutti i messicani, interceda per voi dinanzi al suo divino Figlio e vi accompagni sempre con la sua sollecita presenza e tenerezza materna!

 

© Copyright 2000 - Libreria Editrice Vaticana

     

top