The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II 
AGLI ARCIVESCOVI METROPOLITI 
CHE HANNO RICEVUTO IL PALLIO

Venerdì 30 Giugno 2000

1. Dopo la solenne celebrazione liturgica di ieri sera in Piazza San Pietro, con profonda gioia vi incontro questa mattina, carissimi Arcivescovi Metropoliti. Abbraccio con affetto ciascuno di voi qui presenti ed invio un pensiero speciale a quanti non hanno potuto venire personalmente a ricevere il Pallio.

Insieme a voi, saluto cordialmente i vostri familiari, gli amici ed i fedeli delle vostre rispettive Comunità cristiane, che vi hanno accompagnato in questo pellegrinaggio giubilare sulla tomba degli Apostoli.

Mi rivolgo, anzitutto, a voi, venerati Fratelli, che appartenete all'amata Chiesa che è in Italia: a Lei, Monsignor Dino De' Antoni, Arcivescovo di Gorizia; a Lei, Monsignor Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto; a Lei, Monsignor Giuseppe Verucchi, Arcivescovo di Ravenna-Cervia; a Lei, Monsignor Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Pesaro. Il Signore che vi ha scelto vi renda sempre fedeli al compito apostolico a voi affidato. Siate pertanto, come ricordavo ieri, guide attente e previdenti del gregge del quale Cristo, il Buon pastore, vi chiederà conto.

2. Je suis heureux de saluer les nouveaux archevêques métropolitains de langue française, Mgr Roger Pirenne, archevêque de Bertoua, Mgr Nestor Assogba, archevêque de Cotonou, Mgr Fidèle Agbatchi, archevêque de Parakou, Mgr Hubert Barbier, archevêque de Bourges, ainsi que tous les fidèles venus les accompagner. La cérémonie du pallium est pour tous un appel incessant à témoigner du Christ ressuscité dans le monde entier et à travailler pour l’unité de l’Église autour du Successeur de Pierre. À tous ma Bénédiction apostolique.

3. I am happy to greet the English-speaking Metropolitans who have come to Rome to receive the Pallium – Archbishop Lawrence Burke of Nassau, Archbishop Dominic Jala of Shillong, Archbishop Marampudi Joji of Hyderabad, Archbishop Cormac Murphy-O’Connor of Westminster, Archbishop Vincent Nichols of Birmingham, Archbishop Angel Lagdameo of Jaro, Archbishop Ignatius Kaigama of Jos, and Archbishop Edward Egan of New York. I also welcome the faithful who have come with them to Rome, and I ask the Metropolitans to take back to their local Churches my affectionate greeting in the Lord.

4. De Hispanoamérica habéis venido seis Arzobispos a recibir el palio en la solemnidad de los Santos Pedro y Pablo: de Bolivia, Mons. Tito Solari; de Perú, Mons. Héctor Cabrejos; y de Argentina los Pastores de la Iglesias metropolitanas de Tucumán, Salta, San Juan de Cuyo y La Plata. Os saludo con afecto a vosotros y a los sacerdotes y fieles que os han acompañado en este significativo momento. Al regresar a vuestras Arquidiócesis, revestidos de este ornamento, signo de un particular vínculo de comunión con la Sede de Pedro, trabajad con renovado empeño en favor de esa comunión y de la unidad de la Iglesia, tan querida por Cristo y en cuya causa os debéis sentir siempre comprometidos.

5. O Espírito do Senhor esteja também sobre Mons. Aloysio Leal Penna. Que Deus o ilumine e o proteja nesta nova caminhada a serviço da Igreja que está no Brasil. Com a minha Bênção que, de bom grado, extendo a todos os seus parentes e fiéis da Arquidiocese de Botucatu.

6. S ljubavlju i rije…ima dobrodošlice pozdravljam Tebe, dragi novi splitsko-makarski nadbiskupe metropolite monsinjore Marine Barišiƒu, Tvoje sveƒenike i vjernike. Tebi i s tobom nazo…nima, Tvojim umirovljenim prethodnicima monsinjoru Anti Juriƒu i monsinjoru Frani Franiƒu te cijeloj ljubljenoj Crkvi splitsko-makarskoj od srca udjeljujem apostolski blagoslov.

Versione italiana del testo croato:

Saluto con affetto e con parole di benvenuto Te, caro nuovo Arcivescovo Metropolita di Split-Makarska, Mons. Marin Barišiƒ, i tuoi sacerdoti ed i fedeli. Di cuore imparto la Benedizione Apostolica a te ed a quanti ti accompagnano, ai tuoi predecessori emeriti Mons. Ante Juriƒ e Mons. Frane Franiƒ, come pure all'intera diletta Chiesa di Split-Makarska. 

7. Ieri, con l'imposizione del Pallio, si è rinnovato un rito antico e suggestivo che suggella l'unità di ogni vostra Comunità alla Sede Apostolica ed al Successore di Pietro. Insieme formiamo l'unica Chiesa di Cristo, chiamata ad annunciare l'unico Vangelo per la salvezza di ogni uomo in tutti gli angoli della terra. Venerati Fratelli, sia vostra cura salvaguardare con ogni mezzo questa speciale fedeltà al mandato del divin Maestro: fedeltà alla sua Parola, fedeltà al suo anelito per la piena unità del popolo cristiano, redento dal suo sangue sulle croce.

Per realizzare questa unione, guardiamo a Cristo che, come ci ricorda l'odierna festa del suo Sacro Cuore, ci ripete: "Imparate da me, che sono mite ed umile di cuore" (Mt 11,29).

Maria, Madre della Chiesa, ci sostenga in questo cammino. A tutti voi ed a quanti fanno parte delle Comunità ecclesiali da cui provenite, imparto di cuore una speciale Benedizione Apostolica.

 

© Copyright 2000 - Libreria Editrice Vaticana

                                        

top