The Holy See
back up
Search
riga

UDIENZA DI GIOVANNI PAOLO II
AI MEMBRI DEL "JOHN PAUL II CULTURAL CENTER" 
DI WASHINGTON

Venerd́ 22 Settembre 2000

 

 

Caro Cardinale Maida,
Eccellenze, Signore e Signori,

Tre anni fa eravamo spiritualmente uniti nella gioia della cerimonia durante la quale si sono gettate le fondamenta del Centro Culturale e ora voi siete allo stadio finale dell'edificazione e prevedete di aprirlo il prossimo anno. La vostra visita mi offre l'opportunità di esprimere ancora una volta la mia sentita gratitudine a coloro che hanno sostenuto questo progetto e operato per la sua realizzazione.

Il Centro è importante perché è uno strumento di evangelizzazione. Non ha lo scopo di onorare una persona particolare, ma di contribuire, utilizzando i mezzi forniti dalla moderna tecnologia, a far sì che la Chiesa e il suo messaggio siano più conosciuti e compresi. La celebrazione dell'Anno Giubilare ha mostrato che persone di ogni luogo non solo desiderano professare le verità di fede, ma anche edificare e rafforzare il senso di comunità cattolica mediante attività religiose e culturali.

Una delle questioni principali del nostro tempo è il rapporto fra fede e cultura. Desidero incoraggiare i vostri sforzi volti a garantire che il centro offra opportunità per lo studio di temi importanti per la vita cristiana nel clima culturale attuale del vostro Paese. Il vostro compito consiste nel far sì che il Centro promuova attività volte a trasmettere a un grande pubblico i tesori della nostra eredità cattolica.

Con gratitudine e incoraggiamento benedico i vostri sforzi e invoco i doni abbondanti del Signore su di voi e sulle vostre famiglie. Che la vostra visita a Roma durante l'anno giubilare vi porti pace interiore e rinnovato amore per la Chiesa.

              

© Copyright 2000 - Libreria Editrice Vaticana

 

top