The Holy See
back up
Search
riga

UDIENZA DI GIOVANNI PAOLO II 
AI MEMBRI DELL’ASSOCIAZIONE DEL BENELUX 
PRO PETRI SEDE

Giovedì 12 Ottobre 2000

 

Signore, Signori,

Vi saluto cordialmente in occasione del pellegrinaggio dell'associazione Pro Petri Sede. In questo anno giubilare continuate la vostra tradizione di venire a portare al Santo Padre l'offerta dei generosi donatori del Belgio, del Lussemburgo e dei Paesi Bassi, che si uniscono così in maniera più stretta alla carità della Chiesa universale e del Successore di Pietro.

Il Giubileo è un invito alla conversione del cuore, per ritornare a Dio e per fare una profonda esperienza dell'amore del nostro Padre dei cieli, che ci accoglie e che vuole fare di noi un popolo santo. Questo amore che riceviamo dal Signore siamo chiamati a trasmetterlo attorno a noi, rendendo così una testimonianza della nostra fede, che è un segno eloquente agli occhi del mondo.

Da questo punto di vista, il vostro gesto è particolarmente importante e necessario per manifestare la misericordia di Dio; esso procede dalla "carità, che apre i nostri occhi ai bisogni di quanti vivono nella povertà e nell'emarginazione" (Incarnationis mysterium, n. 12), e ci spinge a vivere come fratelli, al di là della diversità di razze, di culture e di religioni. Il vostro intervento s'inscrive in questa ottica e sono sicuro che i generosi donatori della vostra associazione sono consapevoli di tendere, mediante questo gesto, la mano ai più poveri affinché si rialzino, possano vivere con la dignità propria alla loro natura, divengano ogni giorno di più artefici del loro sviluppo e creino una fraternità e una solidarietà sempre più grandi fra tutti gli uomini. La condivisione e anch'essa un'opera importante a favore della giustizia e della pace.

Vi chiedo dunque di porgere il mio vivo ringraziamento e la mia gratitudine a tutti i membri dell'Associazione Pro Petri Sede e ai fedeli del Belgio, del Lussemburgo e dei Paesi Bassi che, attraverso l'accoglienza dei poveri e degli stranieri, vivono l'ideale evangelico di reciproco aiuto spirituale e materiale. Affidandoli all'intercessione della Vergine Maria, che onoriamo in modo particolare in questo mese del Rosario, imparto di cuore a tutti la mia Benedizione Apostolica.

 

© Copyright 2000 - Libreria Editrice Vaticana

top