The Holy See
back up
Search
riga

SALUTO DEL SANTO PADRE 
AL CONCERTO "MISSA PRO PACE
OFFERTO DALLA FILARMONICA NAZIONALE 
DI VARSAVIA

7 dicembre 2001

 

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Sono certo di interpretare i comuni sentimenti, esprimendo cordiale gratitudine ai componenti della gentile associazione polacca Amici della Fondazione Giovanni Paolo II che, unitamente alla Filarmonica Nazionale di Varsavia, hanno voluto offrire a me e ai miei collaboratori questo interessante concerto.

Rivolgo vivo apprezzamento anzitutto al Signor Kazimierz Kord, direttore della Filarmonica, che con straordinario talento ha interpretato la Missa pro Pace. Saluto cordialmente il Signor Henryk Wojnarowski, maestro del coro, che ha eseguito i vari brani con grande valentia. La mia riconoscenza si estende a tutti coloro che hanno contribuito alla organizzazione e alla preparazione di questa bella iniziativa. Con grato affetto ringrazio e saluto il Signor Wojciech Kilar, noto compositore, al quale si deve la Missa pro Pace che abbiamo avuto la gioia di ascoltare. Consapevole che lo spartito di una Messa č opera artistica che si inserisce nella liturgia, egli ha voluto sapientemente proporre melodie animate da intenso misticismo. Lo stile arcano e originale di questa Messa introduce gli ascoltatori nel cuore di un raccoglimento orante e di una attenta contemplazione dei misteri della Fede.

2. Grazie anche per la pregevole esecuzione della Missa pro Pace! Quest'evento artistico di alto valore religioso ci ha aiutato a pensare e a pregare per la pace. Il secolo XX, pur segnato come forse nessun altro da guerre e spargimento di sangue, si č chiuso con tante speranze di giustizia e di pace. Purtroppo, i tragici eventi dell'11 settembre hanno bruscamente spezzato queste attese fiduciose. Ma non dobbiamo perderci d'animo. La pace č dono di Dio e, al tempo stesso, frutto dello sforzo quotidiano degli uomini di buona volontą. Attraverso il linguaggio universale della musica e del canto, in quest'Aula "Paolo VI" č risuonato per tutti l'invito ad essere costruttori di speranza e di pace. Raccogliamo quest'accorata esortazione. La vita di ogni credente sia eco di quell'amore che sconfigge la violenza e segna l'inizio dei "cieli nuovi e della nuova terra" (cfr Ap 21, 1).

3. Raz jeszcze - już w naszej ojczystej mowie - pragnę podziękować wszystkim, którzy sprawili, że mogliśmy przeżyć ten uroczysty wieczór. Słowa uznania kieruję do kompozytora wspaniałej Missa pro pace - pana Wojciecha Kilara. Majestatyczna prostota, piękno zakorzenione w chrześcijańskiej tradycji i brzmienie oddające wyrastającego zeń polskiego ducha, sprawiają, że utwór ten dostarcza nie tylko estetycznych wrażeń, ale może wyzwalać głęboko religijne przeżycia.

Dziękuję muzykom Orkiestry Symfonicznej pod dyrekcją pana Kazimierza Korda i śpiewakom Chóru z jego kierownikiem, panem Henrykiem Wojnarowskim. Wyrazy wdzięczności składam również solistom. Ten koncert zochcieli Państwo wpisać w obchody stulecia Filharmonii Narodowej. Z tej szczególnej okazji proszę przyjąć moje gratulacje oraz życzenia wszelkiej pomyślności i wielu wspaniałych osiągnięć artystycznych.

Pragnę również podziękować tym, którzy przyczynili się do zorganizowania tego wieczoru, a szczególnie warszawskiemu Kołu Przyjaciół Fundacji Jana Pawła II. Wszystkim artystom i gościom z serca błogosławię.

[Ancora una volta, nella nostra lingua madre, voglio ringraziare quanti hanno contribuito a farci vivere questa solenne serata. Rivolgo parole di riconoscimento al compositore della magnifica Missa pro Pace, il signor Wojciech Kilar. La maestosa semplicitą, la bellezza radicata nella tradizione cristiana e il timbro dell'anima polacca che affiora da essa, fanno sģ che quest'opera rechi non solo sensazioni estetiche, ma possa suscitare anche emozioni profondamente religiose.

Ringrazio i musicisti dell'Orchestra Sinfonica sotto la direzione del signor Kazimierz Kord e i cantanti del Coro con il direttore, il signor Henryk Wojnarowski. Espressioni di gratitudine pongo anche ai solisti. Avete voluto inserire questo concerto nell'ambito delle celebrazioni del centenario della Filarmonica Nazionale. In questa particolare occasione vogliate accettare le mie congratulazioni e gli auguri di ogni prosperitą e di tanti magnifici successi artistici.

Vorrei anche ringraziare coloro che hanno contribuito all'organizzazione di questa serata, e soprattutto il Circolo degli Amici della Fondazione Giovanni Paolo II a Varsavia. A tutti gli artisti e agli ospiti imparto di cuore la mia benedizione.]

4. Questo concerto si tiene all'inizio dell'Avvento, stagione di mistica attesa del Principe della pace. Anche questa felice coincidenza sia stimolo ad aprire il cuore e la mente a Cristo, che viene come Messia di salvezza e di amore. Siamo ormai alla vigilia della Solennitą dell'Immacolata Concezione. Sia Lei, la Regina della pace, a rafforzare i passi coraggiosi degli uomini sulla via che conduce alla giustizia e alla pace vera. Con tali sentimenti, imparto al compositore, agli artisti, promotori, organizzatori e a tutti i presenti una speciale Benedizione.

 

top