The Holy See
back up
Search
riga

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE GIOVANNI PAOLO II
AL RAPPRESENTANTE SPECIALE
DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE
PER L'INFANZIA E I CONFLITTI ARMATI*

Porre fine ai conflitti e alle guerre per aiutare
le giovani vittime a ritornare ad una vita sana e dignitosa

 

Al Signor Olara A. Otunnu
Sottosegretario Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite
Rappresentante Speciale del Segretario Generale per l'Infanzia e i Conflitti Armati

In occasione del Simposio su Bambini nei conflitti armati: una responsabilità di tutti, tenutosi il 5 giugno 2001 presso la sede delle Nazioni Unite, e organizzato, in collaborazione con il suo Ufficio, dalla Missione dell'Osservatore Permanente della Santa Sede, invio cordiali saluti a Lei e a tutti i partecipanti e vi assicuro della mia solidarietà nella preghiera.

Il tema del Simposio concentra la dovuta attenzione sulla triste piaga dei numerosi bambini vittime di situazioni di guerra in diverse parti del mondo. Il ricordo di coloro che sono stati uccisi e le persistenti tribolazioni di molti altri ci obbligano a non lesinare alcuno sforzo per porre fine a questi conflitti e a queste guerre e a fare tutto il possibile per aiutare le giovani vittime a ritornare a una vita sana e dignitosa. A tale riguardo, l'Organizzazione delle Nazioni Unite, insieme ad altre organizzazioni umanitarie e religiose, si è impegnata instancabilmente nel dare sollievo a queste sofferenze disumane. Meritano la nostra gratitudine, il nostro sostegno e il nostro incoraggiamento.

I bambini e i giovani sono "membri preziosi del consorzio umano, del quale incarnano le speranze, le attese, le potenzialità" (Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace 1996, n. 9). La sfida che devono affrontare gli individui e le organizzazioni, e anche l'intera comunità internazionale, è quella di assicurare ovunque ai bambini la possibilità di crescere nella pace e nella felicità. Anche loro diventeranno operatori di pace, costruttori di un mondo di fraternità e solidarietà.

Con tali riflessioni, prego affinché questo importante Simposio porti a una maggiore consapevolezza della gravità dei problemi dei bambini nelle situazioni di conflitto armato. Su tutti i partecipanti invoco abbondanti Benedizioni divine.

Dal Vaticano, 30 maggio 2001


GIOVANNI PAOLO II


*L'Osservatore Romano 8.6.2001 p.4.

 

© Copyright 2001 - Libreria Editrice Vaticana

 

top