The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AGLI ARCIVESCOVI METROPOLITI
CHE HANNO RICEVUTO IL PALLIO
NELLA SOLENNITÀ
DEI SANTI APOSTOLI PIETRO E PAOLO

Sabato 30 giugno 2001

 

Carissimi Arcivescovi Metropoliti!

1. Dopo la solenne celebrazione di ieri sera, durante la quale vi ho consegnato il sacro Pallio, ho la gioia di incontrarvi nuovamente stamane, per rinnovarvi il mio fraterno abbraccio.

Sono lieto di accogliere, insieme con voi, i vostri familiari, gli amici e i fedeli delle rispettive Comunità, che hanno voluto farvi corona in questo momento di singolare importanza ecclesiale.

Saluto anzitutto voi, venerati Fratelli che appartenete all'amata Chiesa che è in Italia: Monsignor Pietro Brollo, Arcivescovo di Udine; Monsignor Carmelo Ferraro, Arcivescovo di Agrigento; Monsignor Agostino Superbo, Arcivescovo di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo; Monsignor Antonio Cantisani, Arcivescovo di Catanzaro-Squillace; Monsignor Giuseppe Agostino, Arcivescovo di Cosenza-Bisignano; Monsignor Ennio Antonelli, Arcivescovo di Firenze; Monsignor Antonio Buoncristiani, Arcivescovo di Siena-Colle di Val d'Elsa-Montalcino. Il Signore sia largo di grazie con ciascuno di voi e con il ministero pastorale che vi ha affidato. Da parte vostra, carissimi, servite a Lui con tutto il cuore e con tutte le forze, sul modello dei santi Apostoli Pietro e Paolo.

2. Je salue cordialement les nouveaux archevêques métropolitains venus recevoir le Pallium, Mgr Arthé Guimond, de Grouard-McLennan (Canada), Mgr Laurent Ulrich, de Chambéry (France), Mgr Pierre-Marie Carré, d'Albi (France), Mgr Anselme Titianma Sanon, de Bobo-Dioulasso (Burkina Faso), Mgr Séraphim Rouamba, de Koupéla (Burkina Faso), Mgr François Garnier, de Cambrai (France), Mgr Anatole Milandou, de Brazzaville (République du Congo), et Mgr Charles Kambale Mbogha, de Bukavu (République Démocratique du Congo). Puisse cette liturgie en la fête des saints Apôtres Pierre et Paul être un soutien pour leur ministère épiscopal ! J'adresse mes salutations à leurs familles, à leurs amis, aux prêtres et aux fidèles qui les ont accompagnés. Ce signe est pour tous un appel à participer toujours plus activement à la mission de l'Église en communion avec leurs évêques. Avec la Bénédiction apostolique.

Traduzione:

2. Saluto cordialmente i nuovi Arcivescovi Metropoliti venuti per ricevere il Pallio, Mons. Arthé Guimond, di Grouard-McLennan (Canada), Mons. Laurent Ulrich, di Chambéry (Francia), Mons. Pierre-Marie Carré, d'Albi (Francia), Mons. Anselme Titianma Sanon, di Bobo-Dioulasso (Burkina Faso), Mons. Séraphim Rouamba, di Koupéla (Burkina Faso), Mons. François Garnier, di Cambrai (Francia), Mons. Anatole Milandou, di Brazzaville (Repubblica del Congo) e Mons. Charles Kambale Mbogha, di Bukavu (Repubblica Democratica del Congo). Possa questa liturgia nella festa dei santi Apostoli Pietro e Paolo essere un sostegno per il loro ministero episcopale! Porgo i miei saluti alle loro famiglie, ai loro amici, ai sacerdoti e ai fedeli che li hanno accompagnati. Questo segno è per tutti un appello a partecipare sempre più attivamente alla missione della Chiesa in comunione con i propri Vescovi. Con la Benedizione Apostolica.

3. I am pleased to greet the English-speaking Metropolitans who yesterday received the Pallium: Cardinal Theodore Edgar McCarrick of Washington (United States of America), Archbishop Roger Lawrence Schweitz of Anchorage (United States of America), Archbishop Vincent Michael Concessao of Delhi (India), Archbishop Oswald Gracias of Agra (India), Archbishop George Pell of Sydney (Australia), Archbishop Denis James Hart of Melbourne (Australia), Archbishop Brendan Michael O’Brien of Saint John's, Newfoundland (Canada), and Archbishop Edward Joseph Gilbert of Port of Spain (Trinidad and Tobago). I welcome their family members and friends, and the faithful of their Archdioceses who have accompanied them to Rome.

The pallium is a symbol of the special bond of communion uniting you with the See of Peter and an expression of the universality of the one Church of Christ, founded on the "rock" of the Apostolic faith. May your witness to this faith be steadfast and untiring, so that you may effectively guide your communities in the ways of truth, life and love. When you return to your local Churches, I ask you to take to your people my affectionate greeting in the Lord, who is "the same yesterday and today and for ever" (Heb 13:8).

Traduzione:

3.  Sono lieto di salutare i Metropoliti anglofoni che ieri hano ricevuto il Pallio:  Il Cardinale Theodore Edgar McCarrick di Washington (Stati Uniti d'America), l'Arcivescovo Roger Lawrence Schweitz di Anchorage (Stati Uniti d'America), l'Arcivescovo Vincent Michael Concessao di Delhi (India), l'Arcivescovo Oswald Gracias di Agra (India), l'Arcivescovo George Pell di Sydeney (Australia), l'Arcivescovo Denis James Hart di Melbourne (Australia), l'Arcivescovo Brendan Michael O'Brien di Saint John's, Newfoundland (Canada) e l'Arcivescovo Edward Joseph Gilbert di Port of Spain (Trinidad e Tobago). Accolgo i loro familiari e amici e i fedeli delle loro Arcidiocesi che li hanno accompagnati a Roma.

Il pallio è il simbolo del vincolo speciale di comunione che vi unisce alla Sede di Pietro ed è espressione dell'universalità dell'unica Chiesa di Cristo, fondata sulla "pietra" della fede apostolica. Che la vostra testimonianza di fede sia salda e instancabile, cosicché possiate effettivamente guidare le vostre comunità lungo il cammino della verità, della vita e dell'amore. Una volta tornati nelle vostre Chiese locali, portate al vostro popolo il mio saluto affettuoso nel Signore, che "è lo stesso ieri, oggi e sempre" (Eb 13, 8).

4. Me complace recibir a los Señores Arzobispos Ubaldo Ramón Santana, de Maracaibo (Venezuela), Cristian Caro Cordero, de Puerto Montt (Chile), Felipe Aguirre Franco, de Acapulco (México), Luis Abilio Sebastiani, de Ayacucho (Perú) y Rodolfo Quezada, de Guatemala, acompañados de sus familiares, sacerdotes y fieles, así como de las autoridades que han asistido ayer a la entrega del Palio. Este antiguo símbolo eclesial manifiesta un estrecho vínculo del Prelado Metropolitano con la Sede Apostólica y una especial responsabilidad de mantener y fomentar la comunión con las diócesis sufragáneas.

Confío este nuevo compromiso eclesial a la intercesión maternal de la Virgen María, invocada con tanta devoción en los pueblos latinoamericanos. Estoy seguro de que no les faltará en su ministerio pastoral las oraciones, la cercanía y la colaboración generosa de todos sus fieles. Les ruego que lleven a sus respectivas Provincias eclesiásticas el saludo cordial del Papa, que de corazón les imparte la Bendición Apostólica.

Traduzione:

4. Sono lieto di ricevere i Signori Arcivescovi Ubaldo Ramón Santana, di Maracaibo (Venezuela), Cristian Caro Cordero, di Puerto Montt (Cile), Felipe Aguirre Franco, di Acapulco (Messico), Luis Abilio Sebastiani, di Ayacucho (Perù) e Rodolfo Quezada, di Città del Guatemala, accompagnati dai familiari, sacerdoti e fedeli, come pure dalle autorità che hanno assistito ieri alla consegna del Pallio. Questo antico simbolo ecclesiale manifesta lo stretto vincolo del Prelato Metropolita con la Sede Apostolica e la particolare responsabilità di mantenere e promuovere la comunione con le Diocesi suffraganee.

Affido questo nuovo impegno ecclesiale all'intercessione materna della Vergine Maria, invocata con tanta devozione nei paesi latinoamericani. Sono sicuro che non vi mancheranno nel vostro ministero pastorale le preghiere, la vicinanza e la collaborazione generosa di tutti i vostri fedeli. Vi prego di trasmettere alle vostre rispettive Provincie ecclesiastiche il saluto cordiale del Papa, che vi imparte di cuore la Benedizione Apostolica.

5. Saúdo com afecto a ti caro novo Arcebispo de Luanda (Angola), Mons. Damião António Franklin, e a ti Mons. Tomé Makhweliha, Arcebispo de Nampula (Moçambique); saúdo também os novos Arcebispos do Brasil: Mons. Celso José Pinto da Silva, de Teresina, Mons. Dadeus Grings, de Porto Alegre, e Mons. Geraldo Majela de Castro, de Montes Claros. Com as minhas felicitações por esta data, faço votos por que, ao regressardes às vossas Arquidioceses, revestidos do Palio, sinal de um particular vínculo de comunhão com a Sé de Pedro, vos dediqueis com renovado empenho em favor dessa comunhão e da unidade da Igreja, em cuja causa vos deveis sentir comprometidos.

Traduzione:

5. Saluto con affetto te, caro nuovo Arcivescovo del Luanda (Angola), Mons. Damião António Franklin, e te, Mons. Tomé Makhweliha, Arcivescovo di Nampula (Mozambico); saluto anche i nuovi Arcivescovi del Brasile:  Mons. Celso José Pinto da Silva, di Teresina, Mons. Dadeus Grings, di Porto Alegre, e Mons. Geraldo Majela de Castro, di Montes Claros. Con le mie felicitazioni per questa data, formulo voti affinché, al ritorno nelle vostre Arcidiocesi, rivestiti del Pallio, segno di un particolare vincolo di comunione con la Sede di Pietro, vi adoperiate con rinnovato impegno a favore di questa comunione e dell'unità della Chiesa, nella cui causa dovete sentirvi impegnati.

6. Srdačno pozdravljam tebe, dragi riječki nadbiskupe metropolite monsinjore Ivane Devčiću iz Hrvatske, tvoj kler i sve vjernike. Na poseban se način riječima dobrodošlice obraćam brojnoj skupini koja je došla zajedno s tobom da bi ponovno potvrdila sveze ljubavi što u jedno povezuju Crkvu riječku s apostolskom stolicom.

S ljubavlju pozdravljam tebe, dragi beogradski nadbiskupe metropolite monsinjore Stanislave Hočevaru iz Jugoslavije, tvoje svećenike i vjernike, a posebno one koji su te dopratili u ovoj prigodi primanja svetoga palija, znaka jedinstva i svjedočanstva zajedništva s Petrovim nasljednikom.

Svima rado udjeljujem apostolski blagoslov.

Saluto di cuore te, caro Arcivescovo Metropolita di Rijeka in Croazia, Mons. Ivan Devčić, il tuo clero ed i fedeli tutti. Mi rivolgo in modo speciale con le parole di benvenuto al folto gruppo venuto con te per riconfermare i vincoli della carità che uniscono la Chiesa di Rijeka con la Sede Apostolica.

Saluto con affetto te, caro Arcivescovo Metropolita di Belgrado in Jugoslavia, Mons. Stanislav Hočevar, i tuoi sacerdoti ed i fedeli, in modo particolare quanti ti accompagnano in questa occasione dell'imposizione del Sacro Pallio, segno dell'unità e attestato di comunione con il Successore di Pietro.

Volentieri imparto la Benedizione Apostolica a tutti voi.

7. Serdecznie pozdrawiam Arcybiskupa Wojciecha Ziembę i wszystkich pielgrzymów z archidiecezji Białostockiej, którzy przybyli do Rzymu i uczestniczyli w uroczystości ku czci świętych apostołów Piotra i Pawła, i w przekazaniu paliusza księdzu arcybiskupowi. Niech ten paliusz będzie zawsze znakim jedności Kościoła w Białymstoku z całą wspólnotą Ludu Bożego na świecie.

Trzeciego w historii Arcybiskupa archidiecezji Bialostockiej i was, tu obecnych powierzam opiece Najświętszej Maryi Panny Ostrobramskiej, Patronki Archidiecezji, i z serca wam Błogosławię.

Saluto cordialmente l'Arcivescovo di Białystok Wojciech Ziemba, i suoi parenti e i pellegrini dell'Arcidiocesi, che sono venuti a Roma ed hanno partecipato alla solennità dei santi apostoli Pietro e Paolo, ed alla consegna del Pallio all'Arcivescovo. Questo Pallio sia un segno dell'unione dell'Arcidiocesi di Białystok con il Popolo di Dio in tutto il mondo.

Affido alla protezione della Santissima Vergine Maria di Ostra Brama, Patrona dell'Arcidiocesi, l'Arcivescovo Wojciech e tutti voi qui presenti, e di cuore vi benedico.

8. Venerati Fratelli, ritornando nelle vostre Chiese particolari, porterete con voi il Pallio che ieri avete ricevuto dalle mie mani. Sappiate tradurre in coerenti scelte pastorali ciò che questo tradizionale segno liturgico intende significare, cioè la fedele e fattiva comunione con la Sede Apostolica. Vi sia di aiuto in questo cammino anche la Lettera apostolica Novo millennio ineunte, che state approfondendo con le varie componenti delle vostre Comunità.

La nostra unità deve essere sempre animata e alimentata anzitutto dalla preghiera. Se insieme terremo lo sguardo rivolto a Cristo, coopereremo efficacemente a guidare il Popolo di Dio sulle vie del Signore. Ci sostenga in tale impegno l'intercessione dei santi Apostoli Pietro e Paolo, e quella, materna e sollecita, di Maria Santissima, Madre della Chiesa.

A ciascuno di voi, venerati Fratelli, ai vostri cari e a tutti i fedeli che vi sono affidati rinnovo di cuore la Benedizione Apostolica.

         

top