The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
 AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO MONDIALE 
PROMOSSO DALLE ORGANIZZAZIONI CATTOLICHE 
PER IL CINEMA, LA TELEVISIONE E LA RADIO (OCIC-UNDA)

Marted́, 20 novembre 2001

 

Cari Fratelli e care Sorelle in Cristo,

sono molto lieto di salutarvi, membri dell'UNDA, l'Associazione Cattolica Internazionale per la Radio e la Televisione e dell'OCIC, l'Organizzazione Cattolica Internazionale per il Cinema e gli Audiovisivi mentre vi preparate in soli pochi giorni a unire le due organizzazioni e a formare la SIGNIS, la nuova organizzazione cattolica internazionale per tutti gli audiovisivi. La mia speranza, che, ne sono certo, è anche la vostra, è che la SIGNIS si diffonda e renda ancor più efficace l'opera che le vostre due organizzazioni hanno intrapreso negli ultimi settant'anni, l'opera di evangelizzazione nei mezzi di comunicazione sociale e attraverso di essi, proclamando il Vangelo salvifico del Signore nel mondo del cinema, della radio, della televisione e del più recente Internet.

L'istituzione di questa Organizzazione all'inizio del nuovo millennio appare particolarmente opportuna. Infatti, con i grandi progressi nella tecnologia delle comunicazioni e il costante processo di globalizzazione, la missione ecclesiale di rendere Cristo noto e amato da tutte le persone acquisisce possibilità sempre più nuove e anche ulteriori sfide. Negli ultimi anni si è assistito a una notevole crescita delle trasmissioni radiofoniche cattoliche in vari Paesi dell'Africa e dell'Europa e anche a un grande sviluppo della televisione cattolica, dovuto specialmente alle trasmissioni satellitari e alla distribuzione via cavo. SIGNIS deve continuare a creare nuovo pubblico per la programmazione cattolica e lavorare con altri organismi per garantire che il positivo contenuto spirituale e religioso sia sempre presente nelle varie produzioni di comunicazione sociale.

Le persone, in particolare i bambini e gli adolescenti, sono assorbite per un'enorme quantità di tempo dal consumo dei mezzi di comunicazione sociale. Una parte importante della vostra opera, quindi, consiste nell'insegnare un uso dei mezzi di comunicazione sociale saggio e responsabile. Ciò significa stabilire livelli alti non solo per il pubblico generale, ma anche per i responsabili dell'industria delle comunicazioni. Significa portare le persone a una consapevolezza maggiore della grande influenza che i mezzi di comunicazione sociale esercitano sulla loro vita. Significa monitorare la qualità del contenuto e promuovere un dialogo costruttivo fra i produttori e i consumatori.

Cari amici, questi sono alcuni dei vostri compiti, compiti che richiedono coraggio e impegno, compiti che svolgete volentieri come parte della vostra vocazione cristiana. Il Signore Gesù stesso è con voi per sostenervi e rafforzarvi poiché, dando agli Apostoli il mandato finale di fare discepoli in tutte le nazioni, disse loro:  "Io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo" (Mt 28, 20). Che l'organizzazione SIGNIS, di prossima istituzione, sia uno strumento sempre più efficace della presenza durevole del Signore nel nostro mondo e del suo amore costante per tutti gli uomini e per tutte le donne!

A tutti voi imparto di cuore la mia Benedizione Apostolica.

 

top