The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
ALL’AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Venerdì, 20 dicembre 2002

 

Cari Ragazzi e Ragazze dell’Azione Cattolica Italiana!

1. Vi ringrazio per questa tradizionale vostra visita natalizia, e per i doni che mi avete portato. Vi saluto tutti cordialmente e ringrazio chi ha interpretato i vostri sentimenti, facendomi conoscere i vostri sogni e i progetti per il futuro. Saluto gli educatori, i responsabili dell’Azione Cattolica e gli Assistenti che vi accompagnano. Un particolare saluto rivolgo all’Assistente Generale, Mons. Francesco Lambiasi. Desidero poi far giungere il mio cordiale pensiero alla Presidente dell’Azione Cattolica Italiana, che non ha potuto essere presente a questo incontro, augurandole ogni bene per le imminenti festività natalizie.

Voi, cari Ragazzi e Ragazze, rappresentate tanti vostri coetanei che, attraverso l’esperienza dell’Azione Cattolica Ragazzi, imparano a seguire Gesù: ascoltano la sua voce e diventano suoi amici. Solo Gesù conosce il segreto di una vita piena di significato, da vivere "alla grande", come penso voi desiderate nel profondo del cuore.

Nel Natale, che fra qualche giorno celebreremo, il Bambino Gesù ci rivelerà l’amore infinito del Padre celeste, che non si stanca di cercare ogni suo figlio. Dalla grotta di Betlemme si irradierà anche nel mondo di oggi la bellezza del suo Regno di giustizia e di pace. Preparate il cuore per accoglierlo! Egli vi renderà felici.

2. Cari Ragazzi e Ragazze! Lo slogan che vi accompagna durante quest’anno associativo è: "Mani per tutti, tutti per mano". Le mani non vanno utilizzate per stringere egoisticamente i beni materiali e quasi ad essi "aggrapparsi". Occorre, al contrario, imparare a tenerle aperte per accogliere l’amore di Dio: mani sempre pronte a ricevere e a donare il suo amore.

Vivete così, e proponete questo cammino anche ai vostri coetanei! Offrirete in tal modo un prezioso contributo al rinnovamento che l’Azione Cattolica Italiana ha intrapreso.

Grazie ancora, carissimi, per la vostra visita. Vi auguro Buon Natale ed estendo questo augurio alle vostre famiglie e a tutti i vostri amici. Invoco su ciascuno la materna protezione di Maria Immacolata, e imparto a voi qui presenti come pure all’intera Azione Cattolica Italiana una speciale Benedizione Apostolica.

top