The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AGLI ARCIVESCOVI METROPOLITI
CHE HANNO RICEVUTO IL PALLIO
NELLA SOLENNITÀ
DEI SANTI APOSTOLI PIETRO E PAOLO

Lunedì, 1° luglio 2002

 

Venerati Arcivescovi,
carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Sono molto lieto di accogliervi e di rinnovarvi il mio cordiale saluto. Dopo la celebrazione di sabato scorso, solennità dei santi Pietro e Paolo, durante la quale, secondo la tradizione, ho consegnato a voi, Metropoliti nominati nell'ultimo anno, il sacro Pallio, questo incontro ci permette di ritrovarci in una dimensione più familiare.

È la Famiglia della Chiesa quella che posso ammirare anche oggi volgendo lo sguardo su di voi, provenienti da Comunità diocesane di tutti i cinque continenti.

2. Saluto con affetto il Patriarca di Venezia e l'Arcivescovo di Catania, insieme con i numerosi Confratelli, amici e fedeli che hanno voluto accompagnarli in questo singolare pellegrinaggio. Possano le vostre Diocesi distinguersi sempre per un intenso e fattivo spirito di comunione.

J'adresse un salut cordial aux pèlerins de langue française venus entourer les Archevêques lors de la réception du pallium, en particulier les fidèles des diocèses de Gagnoa en Côte-d'Ivoire, de Saint-Boniface au Canada et de Bordeaux en France. Puisse ce signe, donné à vos Evêques, vous aider à vivre toujours davantage en communion avec toute l'Église!

[Porgo un cordiale saluto ai pellegrini di lingua francese venuti per stare accanto agli Arcivescovi durante l'imposizione del pallio, in particolare i fedeli delle Diocesi di Gagnoa in Costa d'Avorio, di Saint-Boniface in Canada e di Bordeaux in Francia. Possa questo segno, dato ai vostri Vescovi, aiutarvi a vivere sempre più in comunione con tutta la Chiesa!]

I extend a warm welcome to the English-speaking Metropolitans and to the pilgrims accompanying them: from Newark, Madang, Visakhapatnam, Cardiff, Adelaide, Kumasi, New Orleans, Glasgow, Calcutta and Kingston. Your presence is an eloquent sign of the universality of the Church and a powerful witness to the communion through which the Church lives and fulfills her saving mission.

Dear friends: may your pilgrimage to the tombs of Saints Peter and Paul confirm you in the Catholic faith which comes to us from the Apostles. To you and to the local Churches you represent I offer the assurance of my prayers and of my affection in the Lord.

[Estendo il mio cordiale benvenuto ai Metropoliti di lingua inglese e ai pellegrini che li accompagnano, venuti da Newark, Madang, Visakhapatnam, Cardiff, Adelaide, Kumasi, New Orleans, Glasgow, Calcutta e Kingston. La vostra presenza è un segno eloquente dell'universalità della Chiesa e una potente testimonianza della comunione attraverso la quale la Chiesa vive e compie la sua missione salvifica.

Cari amici, possa il vostro pellegrinaggio presso le tombe dei Santi Pietro e Paolo confermarvi nella fede cattolica che ci giunge dagli Apostoli. Assicuro voi e le Chiese locali che rappresentate delle mie preghiere e del mio affetto nel Signore.]

Saludo con afecto a los nuevos Arzobispos de las Archidiócesis de Burgos y Oviedo en España, Asunción en Paraguay, y Calabozo y Cumaná en Venezuela, así como también a sus familiares y amigos. Al tiempo que os expreso mi cordial felicitación por este día de la recepción del Palio, deseo que, revestidos de este ornamento, señal de un particular vínculo de comunión con la Sede de Pedro, podáis ser testigos vivos de la fe y portadores de la esperanza en Cristo resucitado en la Iglesias particulares que os han sido confiadas.

[Saluto con affetto i nuovi Arcivescovi delle Arcidiocesi di Burgos e Oviedo in Spagna, Asunción in Paraguay e Calabozo e Cumanà in Venezuela, come pure i loro familiari e amici. Mentre vi porgo le mie cordiali felicitazioni per questo giorno dell'imposizione del Pallio, desidero che, rivestiti di questo ornamento, segno di un particolare vincolo di comunione con la Sede di Pietro, possiate essere testimoni vivi della fede e portatori della speranza in Cristo risorto nelle Chiese particolari che vi sono state affidate.]

Saúdo, também, com afeto os novos Arcebispos brasileiros, com seus familiares e amigos, das Arquidioceses do Rio de Janeiro, Juiz de Fora, Florianópolis, Goiânia, Vitória da Conquista e de Feira de Santana. Com as minhas felicitações por esta data, faço votos de que, revestidos deste ornamento, sinal de um particular vínculo de comunhão com a Sé de Pedro, possais servir de estímulo à fé e à esperança em Cristo ressuscitado nas Igrejas Particulares que vos foram confiadas.

[Saluto anche con affetto i nuovi Arcivescovi brasiliani, con i loro familiari e amici, delle Arcidiocesi di Rio de Janeiro, Juiz de Fora, Florianópolis, Goiânia, Vitória da Conquista e di Feira de Santana. Con le mie felicitazioni per questa data, formulo voti affinché, rivestiti di questo ornamento, segno di un particolare vincolo di comunione con la Sede di Pietro, possiate servire da sprone alla fede e alla speranza in Cristo risorto nelle Chiese particolari che vi sono state affidate.]

Я рад приветствовать монсиньора ТАДУЕША КОНДРУСЕВИЧА, Архиепископа Епархии Божьей Матерн в Москве, вместе с группой родных, друзей и верующих, прибывших с ним.
Да заступится Пресвятая Богородица за каждого в отдельности и за всю русскую католическую общину, испрашивая для них обильную благодать.

[Sono lieto di salutare Mons. Tadeusz Kondrusiewicz, Arcivescovo della Madre di Dio a Mosca, e il gruppo di familiari, amici e fedeli che gli fanno corona. 
La Vergine Theotokos ottenga a ciascuno e, in particolare, alla comunità cattolica russa, le desiderate grazie.]

Serdecznie pozdrawiam pielgrzymów z Poznania, którzy otaczają swego Arcybiskupa Stanisława Gądeckiego z okazji przyjęcia paliusza, znaku jedności z Następcą św. Piotra. Proszę, abyście stale wiernie przy nim stali i wspierali go swoją modlitwą. Niech Bóg Wam błogosławi!

[Saluto cordialmente i pellegrini giunti da Poznań, che accompagnano il loro Arcivescovo Stanisław Gądecki in occasione della consegna del Pallio, segno dell'unione con il Successore di Pietro. Vi chiedo di stare sempre fedelmente con lui e sostenerlo con la vostra preghiera. Dio vi benedica!]

3. "Plebs adunata de unitate Patris et Filii et Spiritus Sancti": questo è la Chiesa, secondo l'antica definizione di san Cipriano (De Orat. Dom. 23: PL 4, 553), ripresa dal Concilio Vaticano II (cfr Lumen gentium, 5).

Venerati Fratelli nell'Episcopato, siate sempre appassionati servitori dell'unità della Chiesa! E voi, cari fratelli e sorelle, sappiate sempre collaborare con loro, perché ogni comunità ecclesiale viva ed operi con un cuore solo ed un'anima sola.

Nell'invocare sui Pastori e sul loro ministero la costante protezione di Maria Santissima, Madre della Chiesa, a tutti rinnovo con grande affetto la mia Benedizione.

                  

top