The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AL SINDACO E AI MEMBRI DELLA GIUNTA E DEL
CONSIGLIO COMUNALE DI CASTEL GANDOLFO

Lunedì, 30 settembre 2002

 

1. Sono lieto di porgere un cordiale saluto a Lei, Signor Sindaco, e agli onorevoli Signori membri della Giunta e del Consiglio Comunale, al termine del mio soggiorno estivo a Castel Gandolfo. Qui, il Signore mi ha concesso di trascorrere giorni sereni e distensivi a contatto con la natura, beneficiando del clima salubre di questi colli. Mentre mi accingo a riprendere il mio ministero pastorale in Vaticano, rinfrancato da questi mesi di riposo, desidero ringraziare ciascuno di Voi per la sollecitudine e la disponibilità dimostrata nei confronti della mia persona e dei miei collaboratori.

Ringrazio in maniera speciale Lei, Signor Sindaco, per le gentili parole rivoltemi e per i sentimenti che ha voluto esprimere anche a nome dell’Amministrazione e dell’intera cittadinanza di Castel Gandolfo.

2. Nel prendere congedo da questa comunità, a me sempre tanto cara, desidero manifestare ancora una volta vivo apprezzamento per l’ospitalità e la generosità che gli abitanti hanno voluto riservare non solo al Papa, ma anche ai pellegrini e visitatori venuti ad incontrarlo. Grazie di cuore!

Carissimi Fratelli e Sorelle desidero assicurarvi il mio affetto e la mia costante vicinanza spirituale. Porto nell’animo le vostre persone ed ogni vostra intenzione, mentre vi chiedo di accompagnarmi con la vostra preghiera.

Affido ciascuno all’intercessione di Maria, Regina della Pace, e a tutti imparto di cuore la mia Benedizione.

    

top