The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AL TERMINE DEL CONCERTO ESEGUITO
DALL'ORCHESTRA MITTELDEUTSCHER RUNDFUNK
IN OCCASIONE DEL XXV ANNIVERSARIO DI PONTIFICATO

Venerdì, 17 ottobre 2003 

 

Signori Cardinali,
venerati Fratelli nell’Episcopato e nel Sacerdozio,
gentili Signori e Signore,
carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Desidero esprimere cordiale gratitudine agli organizzatori dello splendido concerto di questa sera. E’ gratitudine che si estende anche ai componenti dell’Orchestra Sinfonica e del Coro del Mitteldeutscher Rundfunk, che lo hanno magistralmente eseguito sotto la guida dell’illustre Direttore Howard Arman.

Il mio pensiero va poi al Cardinale Joseph Ratzinger, che ringrazio per le parole di augurio rivoltemi a nome di tutti i presenti. Saluto, inoltre, i Signori Cardinali, i Vescovi, i Prelati della Curia Romana, i Membri del Corpo Diplomatico, le Autorità e ciascuno degli intervenuti. La calorosa partecipazione di tante persone rende ancor più significativo questo incontro.

2. La nona Sinfonia, l’ultima di Ludwig van Beethoven, ci ha invitato a meditare sulla ricchezza e talora la drammaticità dell’esistenza umana. Nel gran finale, l’Inno alla gioia ha condotto il nostro pensiero, oltre che all’umanità nel suo insieme, alla nuova Europa, che sta allargando i suoi confini ad altri Paesi. Attingendo al patrimonio di valori umani e cristiani del suo passato, possa il Continente europeo contribuire a costruire un futuro ricco di speranza e di pace per l’intera umanità.

A tutti un sentito grazie dal profondo del cuore!

Con la mia Benedizione.

  

top