The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AL SINDACO E AI MEMBRI DELLA GIUNTA
E DEL CONSIGLIO COMUNALE DI CASTEL GANDOLFO

Giovedì, 25 settembre 2003

 

Signor Sindaco,
Signori Membri della Giunta e del Consiglio Comunale!

1. L’incontro odierno chiude il mio soggiorno estivo a Castel Gandolfo. Qui, anche quest’anno, ho potuto riposare e recuperare nuove energie per la ripresa delle consuete attività in Vaticano. Porgo volentieri il mio saluto riconoscente a ciascuno di voi qui presenti. Attraverso le vostre persone, lo estendo all’intera Comunità cittadina.

Vi sono grato per la vostra vicinanza spirituale e per quanto avete fatto per me e per i miei collaboratori durante questi mesi. In maniera speciale, ringrazio Lei, Signor Sindaco, per la sua cortesia, per le gentili parole e per i sentimenti che ha voluto esprimere, anche a nome dell’Amministrazione e dell’intera cittadinanza, a me tanto cara.

Come ogni anno, quest’estate numerosi pellegrini e visitatori sono venuti per incontrare il Papa. Essi hanno trovato negli abitanti di Castel Gandolfo accoglienza e ospitalità. Grazie!

2. Desidero far pervenire il mio saluto di congedo alla comunità cristiana di Castel Gandolfo e dell’intera diocesi di Albano. Un pensiero fraterno indirizzo al Vescovo, Mons. Agostino Vallini, e al suo Ausiliare, Mons. Paolo Gillet, il quale proprio in questi giorni ha celebrato il 50° di sacerdozio. Saluto il Parroco, i sacerdoti e le diverse comunità religiose presenti sul territorio. A tutti gli abitanti di questa cara cittadina il mio riconoscente saluto e la mia benedizione.

         

top