The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DI COSTA RICA
SUA ECCELLENZA IL SIGNOR ABEL PACHECO DE LA ESPRIELLA*

Luned́, 5 aprile 2004

 

Signor Presidente,

Sono lieto di riceverla in questa visita che ha voluto farmi, rinnovandomi le dimostrazioni di affetto e di stima del popolo della Costa Rica al Papa. Mi compiaccio per la collaborazione esistente tra la Chiesa e le Autorità del suo Paese, che ho molto presente nei miei ricordi da quando ho avuto l'occasione di visitarlo. Spero vivamente che la sua gente continui a camminare sulla base solida di una società giusta, solidale, responsabile e pacifica.

La ringrazio, Signor Presidente, della sua presenza qui e rinnovo i miei auspici per il progresso spirituale e materiale del suo popolo, per la sua convivenza nella concordia e nella libertà, mentre invoco dall'Altissimo, per la materna intercessione di Nostra Signora de los Ángeles, abbondanti benedizioni per gli amatissimi figli e figlie della Costa Rica, ai quali imparto di  cuore  la Benedizione Apostolica.


*L'Osservatore Romano 5-6.4.2004 p.4.

 

© Copyright 2004 - Libreria Editrice Vaticana

 

top