The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II
A SUA ECCELLENZA IL SIGNOR ION ILIESCU,
PRESIDENTE DELLA ROMANIA*

Giovedì, 30 settembre 2004

 

Signor Presidente,

Le rivolgo il mio cordiale benvenuto, esprimendo viva gratitudine per questa sua visita, in occasione della quale si inaugura, nei Musei Vaticani, la Mostra dal titolo emblematico “Stefano il Grande, ponte fra l’Oriente e l’Occidente”.

L’odierno incontro mi offre l’opportunità di ricordare con commozione e riconoscenza la memorabile visita che ho avuto la gioia di compiere in Romania nel 1999. Pellegrino di fede e di speranza, sono stato accolto con calore ed entusiasmo da Lei e dalle Autorità statali, da Sua Beatitudine il Patriarca Teoctist e da tutto il popolo della venerabile Chiesa Ortodossa di Romania. Un abbraccio particolarmente fraterno ricevetti dai Vescovi e dalle dilette Comunità cattoliche, di rito sia bizantino che latino.

Signor Presidente, formulo a Lei, ai suoi collaboratori e all’intera Nazione rumena un affettuoso augurio di prosperità e di pace. Accompagno questi auspici con la mia preghiera, invocando su tutti la benedizione del Signore.


*Insegnamenti di Giovanni Paolo II, vol. XXVII, 2 p.328.

L'Osservatore romano 1.10.2004 p.6.

 

© Copyright 2004 - Libreria Editrice Vaticana

top