The Holy See
back up
Search
riga

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE
GIOVANNI PAOLO II
AI PARTECIPANTI ALLA CELEBRAZIONE
DELLA SANTA MESSA DEL CRISMA NELLA BASILICA VATICANA

Giovedì Santo, 24 marzo 2005

        

Carissimi Sacerdoti,
Carissimi Fratelli e Sorelle!

Mi unisco idealmente a tutti voi, che siete raccolti nella Basilica Vaticana per la celebrazione della solenne santa Messa del Crisma. Saluto il Cardinale Giovanni Battista Re, che presiede il sacro rito, insieme ai venerati fratelli Cardinali e Vescovi. Saluto voi, cari sacerdoti della diocesi di Roma e voi che provenite da tante altre regioni del mondo. Saluto voi, cari diaconi, cari religiosi e religiose e cari fedeli che rappresentate l’intero Popolo di Dio.

Con la presente celebrazione liturgica commemoriamo il giorno in cui Cristo comunicò agli Apostoli il suo sacerdozio. Noi sacerdoti riviviamo quei momenti di spirituale intimità che Gesù condivise nel Cenacolo con i suoi "amici" alla vigilia della sua passione, morte e risurrezione. Noi siamo suoi "amici" e, con il cuore colmo di gratitudine, rinnoviamo le promesse sacerdotali formulate con generoso entusiasmo il giorno della nostra ordinazione.

Dal mio appartamento, attraverso la televisione, sono spiritualmente tra voi, carissimi. Con voi rendo grazie a Dio del dono e mistero del nostro sacerdozio; insieme a voi e all’intera famiglia dei credenti, prego perché non manchino mai nella Chiesa numerosi e santi sacerdoti.

Affido questi miei voti e preghiere a Maria, Madre di Cristo sommo ed eterno Sacerdote.

A tutti la mia benedizione!

Dal Vaticano, 24 Marzo 2005

GIOVANNI PAOLO II

         

 

Copyright © Libreria Editrice Vaticana   

top