The Holy See
back up
Search
riga

PAOLO VI

UDIENZA GENERALE

Mercoledì, 18 settembre 1963

 

Cari Figli e Figlie!
Cari Fedeli e Pellegrini!

Voi venite a questa Udienza per vedere il Papa, per ascoltare la Sua voce, per ricevere la Sua benedizione, ed anche per farvi da Lui vedere ed ascoltare, per mettere davanti a Lui l’omaggio esteriore della vostra presenza e quello interiore dei vostri cuori.

Questo incontro cerca di stabilire una duplice corrente spirituale, quella che dal Papa viene a voi per recarvi qualche impressione, qualche influsso della presenza di quel Cristo, di cui Egli è il Vicario visibile; e quella che da voi sale, attraverso il ministero del Papa, allo stesso Cristo Signore, e porta al Signore le vostre ansie, le vostre speranze, le vostre preghiere.

Ebbene, se vogliamo che questa circolazione di sentimenti e di valori spirituali abbia oggi a fondersi in unica espressione, Nostra e vostra, Noi vi invitiamo a ricordare la raccomandazione, che in questi giorni abbiamo rivolto a tutta la Chiesa; la raccomandazione di preparare la ripresa del Concilio ecumenico con la preghiera e con la mortificazione. Ce ne offre anche l’occasione la celebrazione delle sacre Tempora, cioè la consacrazione della nuova stagione, l’autunno, che la liturgia e la disciplina della Chiesa ci invitano a santificare con particolari preghiere e con qualche atto di penitenza.

Cari fedeli, Noi esortiamo anche voi, che con codesta visita Ci dimostrate la vostra filiale devozione, ad associarvi, spiritualmente e praticamente, alla preparazione del Concilio. Dobbiamo sempre ricordare due cose: che un tale avvenimento riguarda tutta la Chiesa, non solo i Vescovi che si riuniscono nel Concilio, ma anche tutti i fedeli; e che il buon esito del Concilio dipenderà principalmente dallo Spirito Santo, che dobbiamo supplicare con le nostre orazioni e con le nostre buone azioni.

Siate pertanto uniti a Noi, carissimi figli e figlie, specialmente in questo momento, per chiedere al Signore una felice e feconda celebrazione del prossimo Concilio; e siate sicuri che il Signore esaudirà non solo questo desiderio, ma anche altri buoni desideri che avete nel cuore, come Noi auspichiamo con la Nostra Benedizione Apostolica.

 

top