The Holy See
back up
Search
riga

LETTERA

MENTRE È RESO*

DEL PAPA PAOLO VI
AL CARDINALE ARCADIO MARIA LARRAONA SARALEGUI
IN OCCASIONE DELLA DEPOSIZIONE
DALLA CARICA DI PREFETTO DELLA SACRA CONGREGAZIONE DEI RITI.

 

Signor Cardinale,

Mentre è reso pubblico il gesto con cui Ella, con ammirevole spirito di disinteresse e di dedizione, ha voluto mettere a Nostra disposizione la carica di Prefetto della Sacra Congregazione dei Riti, non possiamo fare a meno di rivolgere il Nostro animo grato al degno e fedele Collaboratore, per rendere alla sua persona e alla sua opera, preziosa e saggia, la testimonianza di cui è largamente meritevole.

Non abbiamo bisogno di ripeterLe i sentimenti di stima con cui abbiamo seguito per tanti anni il suo lavoro nei molteplici e delicati incarichi a Lei affidati dalla Santa Sede e nell'adempimento dei quali Ella ha dimostrato sempre profondo spirito sacerdotale, rara dottrina e alto senso di responsabilità. Amiamo, tuttavia, ricordare in maniera tutta particolare l'attività da Lei svolta come Prefetto della Sacra Congregazione dei Riti. Se, infatti, è specialmente nel campo della riforma liturgica che la Chiesa ha potuto rallegrarsi dei primi frutti del rinnovamento promosso dal Concilio Ecumenico, è noto di quale importanza sia stato il contributo preventivo da Lei arrecato.

Nel ringraziare, pertanto, Lei, Signor Cardinale, per questi egregi servizi recati alla Santa Sede, volentieri innalziamo la Nostra preghiera a Dio, affinché faccia scendere in abbondanza su di Lei le celesti ricompense, e voglia conservarLa a lungo alla Chiesa, che ha ancora tanto bisogno delle sue preziose energie.

In auspicio di tali grazie e come segno della Nostra benevolenza, Le impartiamo di cuore una particolare Benedizione Apostolica.

Dal Vaticano, 9 gennaio 1968, anno quinto del Nostro Pontificato.

 

PAULUS PP. VI

 


*A.A.S., vol. LX (1968), n. 2, pp. 80-81

 

© Copyright 1968 - Libreria Editrice Vaticana

 

top