The Holy See
back up
Search
riga

VISITA ALL'AUTOPARCO DELLA CITTÀ DEL VATICANO

DISCORSO DI PAOLO VI

Giovedì, 6 febbraio 1964

 

La gioia del Padre delle anime si avviva in alto grado per l’incontro con coloro che qui esplicano la quotidiana fatica. Egli conosce da molto tempo la famiglia dell’Autoparco: e sa che si tratta di lavoratori solerti, gentili, puntuali, discreti. Un bellissimo insieme di doti encomiabili che il Santo Padre ha potuto a lungo apprezzare notando, specialmente, come il prezioso contributo sia informato a grande dignità: il che dimostra come da ognuno si comprende l’alto onore di partecipare, in certo qual modo, silenziosamente ma fedelmente, all’eccelso compito del Centro benedetto della cattolicità.

Accanto agli anziani, i cui volti sono molto noti a Sua Santità, vi sono numerosi giovani: ad essi un cordiale saluto, poiché rappresentano la continuazione d’una spirituale comunità, la quale dimostra - e la presenza del Cappellano è sicura garanzia - di voler porre in primo piano la prerogativa di essere cristiani eccellenti; anime che credono e pregano, e tengono con fierezza all’onore derivante da questo privilegio largito dal Signore.

L’Augusto Pontefice esorta tutti a ben conservare, anzi ad accrescere una realtà così eletta ed obbligante. Essa, tra i numerosi, benefici risultati che promuove, mira ad accrescere il sentimento della vera fraternità, della emulazione nei buoni esempi, dello scambievole e generoso aiuto.

Ed ora il pensiero del Papa va alle famiglie dei diletti ascoltatori; e desidera che ai singoli congiunti sia portato il saluto ed annunziata la benedizione del Padre.

Più ancora: ogni dipendente dell’Autoparco Vaticano diventi un alfiere proprio della Benedizione del Vicario di Gesù Cristo. In ogni circostanza; in Roma e fuori, ovunque il dovere può chiamare, si dimostrino tutti - suscitando, quindi, ammirata edificazione - quali portatori consapevoli e zelanti di un vessillo di fede e di grazia, sì che naturale sorga il pensiero di stima e di fiducia verso la Santa Madre Chiesa, e per quanto essa promuove ed attua nel mondo ad accrescere le fioriture del Regno di Dio.

                                      

top