The Holy See
back up
Search
riga

PELLEGRINAGGIO IN UGANDA

CERIMONIA DI BENVENUTO

SALUTO DI PAOLO VI
ALL'AFRICA E ALL'UGANDA

Aeroporto Internazionale di Entebbe
Giovedì, 31 luglio 1969

 

In questo momento benedetto, il Successore di Pietro e Vicario di Cristo, mette piede per la prima volta nella storia sul suolo d’Africa.

Noi rendiamo grazie a Dio per questo grande favore di un nuovo incontro con i popoli dell’Africa, che abbiamo cominciato a conoscere, ammirare e amare in occasione della. visita a questo vasto Continente sin da quando eravamo Arcivescovo di Milano e, poi, delle visite fatteci a Roma da Capi di Stato africani, da Ambasciatori, Vescovi, sacerdoti e fedeli. Siano rese grazie a Dio anche per le meraviglie della Sua grazia abbondantemente elargite a questo Continente e per la generosa risposta dell’Africa al messaggio evangelico; risposta della quale vi portiamo il Nostro riconoscimento con il pellegrinaggio al Santuario dei Martiri dell’Uganda, il cui sangue ha intriso la Croce di Cristo qui piantata dai primi missionari e la cui testimonianza all’amore più alto ha procurato onore e fama a tutta l’Africa.

La Nostra preghiera si innalza, oggi, a Dio affinché l’Africa rifiorisca con tutta la ricchezza della sua cultura e delle sue nobili tradizioni e avanzi sempre più celermente sulle strade del progresso «volta ad adottare nuovi modi di vita, introdotti dalla scienza e dalla tecnologia» (Africae Terrarum, n. 13).

Voi potete star certi che la Chiesa non rimarrà una spettatrice passiva. Già le persone responsabili del governo della Chiesa hanno esortato il clero e i laici a collaborare attivamente in ogni nazione all’opera di progresso economico e di sviluppo sociale: giacché «progresso» è il nuovo nome della Pace. «Combattere la miseria e lottare contro l’ingiustizia, è promuovere, con il benestare, il progresso materiale e spirituale di tutti e il bene comune dell’umanità» (Populorum progressio, n. 76).

A tutti, cristiani e non cristiani, possa la Nostra venuta a questo Continente portare l’umile testimonianza della Nostra sincera affezione per l’Africa. Possa la Nostra presenza qui, per l’intercessione dei Santi Martiri dell’Uganda, dare inizio all’immenso movimento di amore fraterno, che trasformi la pace e il progresso dei popoli da meta ideale a trionfante realtà.

Dio conservi l’Uganda! Dio benedica l’Africa!

                                         

top