Jubilee 2000 Search
back
riga

L'evento

Padre Pio: un beato sulla strada del Grande Giubileo

Migliaia di devoti nelle due piazze romane di San Pietro e San Giovanni in Laterano, altre migliaia a San Giovanni Rotondo, ovunque "gruppi di preghiera". Accade domenica 2 maggio 1999 per la beatificazione di Padre Pio. Prima Giovanni Paolo II presiede la celebrazione sul sagrato della Basilica vaticana, poi si reca nella piazza del Laterano per la recita del Regina Coeli e salutare i pellegrini. In molte piazze d'Italia sono allestiti maxischermi.

La Beatificazione di Padre Pio arricchisce quest'anno di vigilia giubilare, ultimo di preparazione al 2000, dal punto di vista spirituale e non solo. La domanda eccezionalmente alta di fedeli che intende offrire un pellegrinaggio a Roma in segno di devozione al frate di Pietralcina č occasione per una "prova generale di giubileo". Il "Centro per il volontariato giubilare", in stretto collegamento con il Comitato dei Frati cappuccini, ha previsto il coinvolgimento di 1500 volontari per garantire un ordinato e armonioso svolgimento dell'evento.

Contraddistinti da una casacca grigio e blu, i volontari hanno soprattutto il compito di informare, assistere i pellegrini, e "incanalare i flussi", sia nelle zone adiacenti alle due Basiliche, che in tutti i centri  vitali per l'ingresso in cittā, come gli aeroporti e le stazioni ferroviarie, le stazioni della metropolitana e i parcheggi automobilistici.

Secondo i responsabili del Centro per il volontariato, il 2 maggio sarā un test attendibile sulla gestione dei volontari durante il Giubileo per i numerosi elementi tecnici, come il tesserino di riconoscimento alfanumerico e il collegamento radio con la Sala Situazione dell'Agenzia romana per il Giubileo, previsti dal piano per il volontariato del 2000. 

top