The Holy See
back up
Search
riga

OTTANTESIMO ANNIVERSARIO DELL'ESARCATO APOSTOLICO
PER I CATTOLICI DI RITO BIZANTINO-SLAVO
RESIDENTI IN BULGARIA (28 OTTOBRE 2006)

 

 

Il 28 ottobre 2006 l'Esarcato Apostolico per i cattolici di rito bizantino-slavo residenti in Bulgaria ha solennemente celebrato l’ottantesimo anniversario della sua costituzione.

L'attuale Esarca Apostolico, S.E. Mons. Christo Proykov, non ha voluto che la ricorrenza passasse inosservata, anche per dare alla piccola comunitÓ un segno di incoraggiamento e suscitare in essa sentimenti di gratitudine verso coloro che lo hanno preceduto nel delicato incarico di pastore e guida delle anime. Nel suo indirizzo di saluto ai fedeli, egli, infatti, ha affermato: "Celebriamo quest'anniversario senza dimenticare la testimonianza di fede lasciataci dai nostri predecessori e soprattutto i momenti difficili che hanno dovuto affrontare".

Le celebrazioni si sono svolte nella Chiesa Cattedrale di rito bizantino Maria Assunta ed hanno avuto inizio con una speciale veglia di preghiera la sera del venerdý 27 ottobre. Nella mattinata del 28 ha avuto luogo la solenne concelebrazione Eucaristica, presieduta dall'Esarca Apostolico, alla quale hanno preso parte il vescovo di Nicopoli, Mons. Petko Christov, S.E. Mons. Djura Džudžar, Esarca Apostolico per i cattolici di rito bizantino residenti in Serbia e Montenegro, S.E. Mons. Kiro Stojanov, Esarca Aposolico per i cattolici di rito bizantino residenti nella ex-Repubblica Jugoslava di Macedonia, S.E. Mons. Szilard Kereszter, vescovo eparchiale di Hajd˙dorog per i cattolici di rito bizantino e Amministratore Apostolico di Miskolc (Ungheria), il Rev.do Pratoiereo Yaroslav Karpyak, Officiale della Congregazione per le Chiese Orientali, e circa una trentina di sacerdoti appartenenti alle tre circoscrizioni ecclesiastiche della Bulgaria. Erano presenti al sacro rito il Nunzio Apostolico, il Vescovo di Sofia-Plovdiv, S.E.Mons. Georgi Jovčev, il Provinciale dei Carmelitani di Zagabria, autoritÓ civili del Comune di Sofia, religiose e fedeli, anche provenienti dalle altre diocesi. La sacra liturgia Ŕ stata animata da canti eseguiti dal coro della stessa Cattedrale.

Alla fine della celebrazione, Mons. Proykov ha ringraziato tutti i presenti, in particolare quelli provenienti dall’estero, per la loro partecipazione all'importante evento. Egli, poi, ha tracciato a grandi linee la storia dell'Esarcato Apostolico, non dimenticando le persecuzioni del periodo comunista, quando vescovi, sacerdoti e religiose sono stati messi in carcere, torturati ed alcuni anche uccisi. Prima della conclusione del sacro rito, il Rev.do Yaroslav Karpyak ha letto il messaggio in lingua bulgara inviato per l'occasione dal Card. Ignace Moussa Daoud, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, messaggio che Ŕ stato molto apprezzato da tutti.

Alla celebrazione eucaristica ha fatto seguito la benedizione del Palazzo dell'Esarcato e della Biblioteca, restaurati di recente, e della Cappella.

top