Le attività in Terra Santa 


   

I PROGETTI FINANZIATI DALL’ORDINE

L’Ordine, nella attività prevista dal suo Statuto per sostenere il Patriarcato latino di Gerusalemme, segue una strategia che è prioritariamente focalizzata sul finanziamento – al massimo livello delle risorse rese disponibili dai suoi membri – delle spese del Patriarcato per le sue attività educative, istituzionali e sociali. 

Solo una buon livello di educazione può infatti garantire alle nuove generazioni di Cristiani – che oggi sono ridotti a una piccola minoranza – un ruolo nella società futura. Perciò il Gran Magistero – oltre a finanziare i costi istituzionali della struttura ecclesiastica del Patriarcato – paga ogni anno la differenza fra i costi operativi delle scuole del Patriarcato stesso per gli studenti Cristiani e i contributi che vengono ricevuti dalle famiglie. 

In aggiunta a questo il Gran Magistero finanzia ogni anno la realizzazione di nuovi progetti per la costruzione o il restauro di chiese e conventi, scuole o centri comunitari per  attività sociali o religiose. I nuovi progetti sono scelti ogni anno da S.B. il Patriarca Latino, che li sottopone al Gran Magistero. L’ultimo anno, la Commissione di Terra Santa ha analizzato i progetti proposti ed ha raccomandato al Gran Magistero quelli che riteneva dovessero essere finanziati, indicando anche il livello di copertura proposto. Dopo la decisione del Gran Magistero, la Commissione sorveglia la loro esecuzione, in stretto contatto con il Patriarcato Latino: in tal modo, la Commissione può garantire i membri dell’Ordine che i progetti finanziati con le loro donazioni sono stati pianificati ed eseguiti correttamente. 

 

PROGETTI 2014

SU RICHIESTA DEL PATRIARCATO LATINO DI GERUSALEMME

Questi progetti sono in fase di progettazione e di assegnazione d'appalto.

IRBED: Casa Canonica
Questa è la terza città più grande della Giordania. La casa canonica necessita di sostanziali interventi di manutenzione, in particolare all'impianto elettrico molto vecchio. Costi stimati: 155.000 dollari.

ASHRAFIEH: Ricostruzione della scuola e dell'ingresso
Le colonne portanti di questa scuola elementare nella periferia di Amman sono cadenti e potenzialmente pericolose. Costi stimati: 576.000 dollari.

JENIN: Chiesa, rettorato, ingresso e strutture esterne
Ristrutturazione della canonica attuale per raddoppiare gli spazi della cappella e ristrutturare parte di un edificio adiacente per una nuova canonica. La parrocchia si prende cura di 75 famiglie. Costi stimati: 400.000 dollari

ZARKA NORD: Uffici parrocchiali e salone
Ci sono stati notevoli danni agli uffici parrocchiali e al salone causati dall'acqua. Cosati stimati: 85.000 dollari.

MARFAK: Complesso scolastico
Vicino al confine siriano, prima tappa per molti rifugiati. La chiesa e la scuola necessitano di sostanziali interventi di manutenzione, tra cui un ulteriore piano per andare oltre la 9^ classe fino alla 12^ e consentire ai ragazzi di rimanere in parrocchia. La scuyola ha inoltre bisogno di laboratori e altri servizi igienici. Costi stimati: 303.000 dollari.

Il Professor Thomas McKiernan presiede
la Commissione Terra Santa del Gran Magistero.

 

 

PROGETTI 2013

 

SU RICHIESTA DEL PATRIARCATO LATINO DI GERUSALEMME  

La scuola materna di Bir Zeit nei Territori Palestinesi, Cisgiordania.  

Questo istituto accoglie 28 ragazze e 42 ragazzi, assistiti da quattro insegnanti. Circa 80 famiglie collaborano con gli educatori affinché i bambini possano crescere ed apprendere serenamente. Questo progetto, inserito nell'ambito del rinnovamento del sistema scolastico di una città universitaria, nella quale opera attivamente la parrocchia cattolica dell'Immacolata Concezione, prevede il rinnovo dell'arredamento della scuola e la sistemazione delle aree esterne destinate alla ricreazione. La spesa corrisponde a poco più di € 203.000.

Il Centro "Nostra Signora della Pace" di Amman, Giordania.

Questo centro accoglie da circa dieci anni 120 persone, adulti e bambini, portatori di handicap. Nei prossimi cinque anni la capacità di accoglienza dovrebbe raddoppiare. Oggi ha bisogno di attrezzarsi per la fisioterapia e lo sport, in particolare, attraverso la sistemazione della piscina e del vasto giardino. Anche la cucina necessita di una ristrutturazione. Il costo dell'insieme dei lavori ammonta a € 240.000, con una prima tranche di € 121.000.

Una chiesa nel nord della Giordania

Nella città di Ajloun, situata nel nord della Giordania, nota per il suo castello medievale arabo del XII° secolo, la chiesa parrocchiale ha urgente bisogno di interventi quali l'isolamento del tetto, il tinteggio, l’adeguamento di un impianto elettrico. La spesa prevista è di € 47.800.

Il presbiterio di una parrocchia giordana

La parrocchia della città di Fuheis, al centro della Giordania, ad una ventina di chilometri da Amman, deve ristrutturare le installazioni sanitarie del presbiterio, e così pure, la cucina e la sala da pranzo. Il costo globale dei lavori ammonta a € 68.100.

Una residenza per sacerdoti a sud di Amman

A Naour, cittadina a sud di Amman, deve essere posta completamente a norma una residenza per sacerdoti. Gli interventi riguardano l'isolamento termico dell'interno, la sostituzione dei pannelli solari e delle antenne all'esterno. Il tutto avrà un costo complessivo di € 64.150.

Convento delle religiose ad Amman

Nel Vicariato patriarcale di Amman, nel convento delle religiose, le attrezzature della cucina devono essere riparate ed i bagni necessitano di nuovi sanitari, per un costo di € 25.200.

 

SU RICHIESTA DELLA SANTA SEDE E L'INTERMEDIAZIONE DELLA “RIUNIONE DELLE OPERE DI AIUTO ALLE CHIESE ORIENTALI” (ROACO)

Il Gran Magistero dell'Ordine ha approvato nel 2013 il finanziamento di otto progetti in favore della Terra Santa e dell'Egitto presentati dalla “Riunione Opere Aiuto Chiese Orientali (ROACO). L’organismo, del quale è membro, è presieduto dal cardinale Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali.  

Una nuova chiesa nell'Alto Egitto

A sud di Assiout, sulla riva occidentale del Nilo non lontano dalla diga di Assuan , nel villaggio di Abu-Hemar abitato da 500 cristiani, l' Ordine contribuisce con € 40.000 alla costruzione di una chiesa. L'edificio religioso comprenderà un centro per le attività pastorali e l' alfabetizzazione, oltre ad un centro sanitario per le emergenze, perché il villaggio è privo di ogni servizio. La zona infatti è servita da un sacerdote che si sposta a piedi o a dorso d’asino dalla città di Sohag, distante 65 Km e che è la sede della diocesi copto-cattolica. I parrocchiani si sono impegnati nei lavori.

Restauro di una chiesa al Cairo

Nella capitale egiziana l'Ordine finanzia con € 91.000 il restauro della chiesa cattolica di rito latino dedicata a san Marco. Questa chiesa testimonia la presenza cristiana nel quartiere musulmano di Shoubra.

Lavori in una chiesa vicino a Nablus

Nella piccola città di Rafidia, vicino a Nablus, nei Territori palestinesi, la chiesa greco-melkita cattolica di san Giovanni Battista sarà restaurata grazie ad un contributo di € 16.000 assicurati dall'Ordine.

Ristrutturazione di una scuola a Betlemme

La scuola delle Suore del Rosario di Betlemme, fondata nel 1893, accoglie 267 alunni, cristiani e musulmani. I muri, la corte e le attrezzature saranno rinnovati grazie ad una partecipazione dell'Ordine alle spese, quantificata in € 27.000.

Rinnovamento informatico per i giovani audiolesi a Betlemme

Il laboratorio informatico della scuola "Effetà-Paolo VI" si è modernizzato: i 12.000 Euro donati dall'Ordine hanno permesso di acquistare una quindicina di computer per gli alunni sordi o con difficoltà uditive. Quest'opera, gestita dalle Suore di Santa Dorotea Figlie del Sacro Cuore, è stata fondata nel 1971 per volere di Papa Paolo VI, ed oggi accoglie 160 ragazzi palestinesi audiolesi.

Restaurato un centro di accoglienza per bambini disabili ad Ain Karen

Le Figlie della Carità di San Vincenzo de Paoli si prendono cura di 58 bambini e giovani portatori di gravi handicap ad Ain Karen, cittadina della Visitazione della Vergine a sua cugina Elisabetta. Con € 63.000 donati dall'Ordine è stato possibile rinforzare il tetto dell'edificio di accoglienza, danneggiato dalle forti piogge.

Manutenzione di un asilo nido ad Haifa

In Israele, nella città di Haifa, le Suore Figlie di Sant'Anna accolgono 300 bambini musulmani, cristiani e drusi dai sei mesi ai cinque anni. Il restauro dell'asilo nido è reso possibile grazie ad un contributo dell'Ordine del valore di € 40.000.

Materiale didattico per un liceo ad Amman

L'edificio scolastico San Giuseppe, gemma delle opere educative della nazione giordana e delle Suore Francescane del Cuore Immacolato di Maria, accoglie 800 studenti, la metà dei quali cristiani. Con un finanziamento di € 70.000 l'Ordine ha partecipato quasi totalmente all'acquisto di nuovo materiale didattico.

 

Gran Magistero dell'O.E.S.S.G.(c)
00120 - Città del Vaticano
Tel. 39 - 06 - 69892901
Fax 39 - 06 - 69892930