The Holy See
back up
Search
riga

 

ARCHIVIO FOTOGRAFICO

RIPRESE FOTOGRAFICHE

RIPRESE TELEVISIVE


REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DELL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

 

  1. INFORMAZIONI GENERALI

          L'Archivio Fotografico della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra (PCAS) fornisce su richiesta il materiale fotografico relativo alle Catacombe cristiane di Roma e d'Italia, di cui la Santa Sede conserva la disponibilità con l’onere della custodia (ai sensi dell’Art. 12.2 delle Inter Sanctam Sedem et Italiam Conventiones del 18 febbraio 1984 ratificato con L. 25/3/1985, n. 121).

Alla richiesta inoltrata, la PCAS invierà la fattura pro-forma affinché il richiedente possa procedere al pagamento dell’ordine.

Tutto il materiale fornito dall'Archivio Fotografico non può essere riprodotto senza apposita autorizzazione della PCAS ed il pagamento dei relativi diritti di riproduzione (si veda il punto 3). Ciò vale anche per la riproduzione di materiale PCAS già in possesso del cliente o già edito in altre pubblicazioni.

Inoltre, il materiale fornito dall'Archivio Fotografico non può essere richiesto né ceduto per conto terzi. 

 

  1. FORMATI DIGITALI DISPONIBILI PER IL NOLEGGIO

           L'Archivio Fotografico PCAS fornisce i seguenti formati digitali:

    • TIFF non compresso alla massima risoluzione
    • JPEG massima risoluzione
    • JPEG risoluzione intermedia
    • JPEG WEB

Per quanto riguarda le modalità di pagamento, si veda il punto 5. Per quanto concerne le tariffe si veda il foglio "Allegato n° 1".

 

  1. DIRITTI DI RIPRODUZIONE

Devono essere corrisposti alla PCAS per ogni riproduzione di materiale dell'Archivio Fotografico.

Per richiedere il diritto di riproduzione, il cliente deve compilare la parte apposita nel modulo di richiesta.

Nel calcolare i diritti di riproduzione, la PCAS terrà conto dell'uso editoriale della riproduzione. Verranno distinti infatti i seguenti usi editoriali:

 

  • pubblicazioni a carattere scientifico, tiratura limitata;
  • pubblicazioni a carattere divulgativo e commerciale;
  • pubblicazioni per altri usi commerciali;
  • pubblicazioni su supporti informatici;
  • pubblicazioni in siti internet.

 

Si rilascia il diritto di riproduzione a tempo determinato per un solo uso editoriale, in una sola lingua oppure in più lingue e in un solo Paese o in più Paesi. Per ogni uso editoriale successivo e/o ulteriore di immagini PCAS di cui si è già in possesso, è necessaria una nuova autorizzazione della PCAS e deve essere corrisposto il relativo diritto di riproduzione. Il diritto di riproduzione concesso non è esclusivo.

 

  1. INDICAZIONE DELLA FONTE

Il richiedente riconosce che il copyright relativo a tutto il materiale fotografico richiesto resta prerogativa esclusiva della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra impegnandosi pertanto ad accompagnare tale materiale con la chiara attribuzione della titolarità dei diritti attraverso la dizione © foto Pontificia Commissione di Archeologia Sacra oppure © foto Archivio PCAS.

  

  1. PAGAMENTO

L'ordine verrà evaso soltanto dopo il riscontro dell’avvenuto pagamento dell'importo indicato nella fattura pro-forma emessa dalla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra. Il pagamento potrà essere effettuato o, direttamente presso la sede della PCAS, o con invio di assegno circolare non trasferibile intestato alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, o mediante versamento su c/c bancario

 

Unipol Banca S.p.A.

Filiale Roma

(IBAN)IT 28 P 03127 03207000078200065

(BIC / SWIFT) BAECIT2B

BONIFICO SU CANALE ESTERO

intestato alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra

nella causale citare obbligatoriamente il numero di protocollo del documento

 

  1. RESPONSABILITA'

          Coloro che richiedono materiale fotografico dell'Archivio PCAS sono tenuti alla conoscenza e all'osservanza del presente Regolamento, che dovranno accettare. L'inosservanza del Regolamento, in particolare riguardo la cessione dei diritti di riproduzione e dichiarazioni di intenti non veritiere all'atto della richiesta, sono perseguibili a termini di legge. L’accordo è soggetto alla normativa vigente nello S.C.V.. Per ogni controversia inerente l’applicazione o l’interpretazione delle norme di cui al presente accordo sarà unicamente competente a giudicare un arbitro eletto di comune accordo tra le parti o, in mancanza, dal Presidente del tribunale dello S.C.V.. L’arbitro giudicherà secondo equità seguendo le regole di procedura ritenute più opportune.


 

 

Allegato n° 1

  

TARIFFE PER IL NOLEGGIO DI MATERIALE FOTOGRAFICO

E DIRITTI DI RIPRODUZIONE

 

 1.      IMMAGINI DIGITALI

Formato                                               Prezzo unitario*

JPEG WEB

€     10,00

JPEG risoluzione intermedia

€     15,00

JPEG massima risoluzione

€     25,00

TIFF non compresso alla massima risoluzione

€     35,00

 

2.      DIRITTI DI RIPRODUZIONE (per ogni singola immagine per una edizione)

 

Scientifici

Commerciali

Altri usi *

Informatici**

Internet ***

Una sola lingua con diffusione in un solo Paese

€  35,00

€  85,00

€  175,00

€  255,00

€  135,00

Più lingue con diffusione in un solo Paese

€  50,00

€  115,00

€  205,00

€  285,00

€  165,00

Una sola lingua con diffusione in più Paesi

€  70,00

€  155,00

€  255,00

€  325,00

€  205,00

Più lingue con diffusione in più Paesi (Mondiali)

€  100,00

€  200,00

€  300,00

€  370,00

€  250,00

*pubblicazione in filmati televisivi e audiovisivi, su calendari, copertine e retrocopertine di libri, di dischi, di compact disc, di audio–video cassette e simili, cartoline, poster e pannelli didattici.

**  (risoluzione 72 dpi 600x800) CD, DVD, BD, E-Book, etc.

*** (risoluzione 72 dpi 600x800).

  

 Per eventuali riedizioni dovrà essere inoltrata apposita domanda alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Modulo richiesta materiale fotografico formato WORD

Modulo richiesta materiale fotografico formato PDF

Torna all'Indice


NORME  E TARIFFE PER LE RIPRESE FOTOGRAFICHE

 

* L’autorizzazione per le riprese fotografiche verrà concessa esclusivamente nel caso in cui il soggetto da fotografare non sia già presente presso l’Archivio Fotografico.

 

    Per ottenere l’autorizzazione ad effettuare riprese fotografiche in catacomba bisogna attenersi alle seguenti regole:

a)      con almeno 20 giorni di anticipo dalla data prevista per le riprese, dovrà essere presentata una richiesta scritta indirizzata al Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, – 00120 Città del Vaticano – tel. +39 06 4465610; +39 06 4467601; fax +39 06 4467625; e-mail: pcas@arcsacra.va, specificando la finalità delle riprese e il monumento da riprendere. Le riprese dovranno essere effettuate con l’ausilio di attrezzature idonee agli ambienti ipogei (apparati illuminanti a luce fredda, gruppi elettrogeni e cavi elettrici). L’orario per le riprese sarà insindacabilmente stabilito dal Segretario della Pontificia Commissione  e comunque compreso tra le 7:30 e le 18:00. Per le riprese da effettuarsi presso le catacombe aperte al pubblico i giorni disponibili saranno: il lunedì per le catacombe di Priscilla; il martedì per le catacombe di Domitilla; il mercoledì per le catacombe di S. Callisto; la domenica per le catacombe di S. Sebastiano e di S. Agnese;

b)   si dovrà corrispondere un addebito giornaliero per ogni monumento ripreso di € 200,00 quale compenso per la presenza di un fossore e per le spese relative all’opera di custodia e assistenza, per la durata massima di 2 ore, oltre la quale dovrà essere corrisposto un importo di € 50,00 per ogni ora o frazione di ora in eccedenza, da versare presso il nostro ufficio entro e non oltre 5 giorni prima della data delle riprese. Resta inteso che il corrispettivo per le ore in eccedenza verrà contabilizzato e fatturato successivamente alle riprese stesse. Tali pagamenti potranno, in alternativa al pagamento diretto, essere effettuati o con assegno circolare intestato alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra o con bonifico bancario:

Unipol Banca S.p.A.

Filiale Roma

(IBAN)IT 28 P 03127 03207000078200065

(BIC / SWIFT) BAECIT2B

BONIFICO SU CANALE ESTERO

intestato alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra

nella causale citare obbligatoriamente il numero di protocollo del documento

 

c)    dovrà essere versato, mediante addebito diretto con assegno bancario, o in alternativa con bonifico bancario, un deposito cauzionale di € 1.000,00, che sarà restituito al termine delle riprese al netto di eventuali detrazioni per danni causati durante le stesse, presso il nostro ufficio, nei giorni e nell’orario stabilito previo accordo telefonico, dietro esclusiva consegna del relativo modulo. Per ragioni contabili, si invita a ritirare la cauzione entro e non oltre 6 mesi dalla data delle riprese, trascorsi i quali, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra eserciterà il diritto di trattenere suddetta cauzione, da intendersi come liberalità dell’Ente richiedente per le intenzioni del Santo Padre. Si ricorda, qualora il versamento della cauzione fosse effettuato mediante bonifico bancario, che il richiedente dovrà obbligatoriamente fornire i dati bancari completi per la restituzione della stessa. Si precisa che, sarà addebitata alla Società richiedente la differenza tra la cauzione versata e la somma spesa per il restauro e/o il ripristino dello stato dei luoghi per gli eventuali danni provocati dal personale ad affreschi e/o strutture catacombali durante le riprese;

d)    i richiedenti, al momento della restituzione della cauzione sono tenuti alla consegna di una copia originale dei negativi, dei fotocolor o delle immagini in formato digitale realizzati. Si precisa che la proprietà delle immagini acquisite e dei relativi diritti di riproduzione resta della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, pertanto dette immagini non sono cedibili a terzi;

e)    qualora il materiale fotografico realizzato dal richiedente venisse inserito in una pubblicazione si rimanda al “Regolamento per l’Archivio Fotografico” per l’acquisizione dei relativi diritti di pubblicazione.

 

Regolamento riprese fotografiche WORD

Regolamento riprese fotografiche PDF

Torna all'Indice


REGOLAMENTO PER LE RIPRESE TELEVISIVE

Per ottenere l’autorizzazione ad effettuare riprese televisive in catacomba bisogna attenersi alle seguenti regole:

a)      con almeno 20 giorni di anticipo dalla data prevista per le riprese, dovrà essere presentata una richiesta scritta indirizzata al Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, – 00120 Città del Vaticano – tel. +39 06 4465610; +39 06 4467601; fax +39 06 4467625; e-mail: pcas@arcsacra.va, specificando la finalità delle riprese e il monumento da riprendere. Le riprese non prevedono in alcun modo la presenza di attori, pertanto dovranno avere esclusivamente finalità a carattere scientifico o documentaristico. Dette riprese dovranno essere effettuate con l’ausilio di attrezzature idonee agli ambienti ipogei (videocamere di piccole dimensioni, apparati illuminanti a luce fredda, gruppi elettrogeni e cavi elettrici). L’orario per le riprese sarà insindacabilmente stabilito dal Segretario della Pontificia Commissione  e comunque compreso tra le 7:30 e le 18:00. Per le riprese da effettuarsi presso le catacombe aperte al pubblico i giorni disponibili saranno: il lunedì per le catacombe di Priscilla; il martedì per le catacombe di Domitilla; il mercoledì per le catacombe di S. Callisto; la domenica per le catacombe di S. Sebastiano e di S. Agnese;

b)   si dovrà corrispondere un addebito giornaliero per ogni monumento filmato di € 500,00 quale compenso per la presenza di un fossore e per le spese relative all’opera di custodia e assistenza, per la durata massima di 4 ore, oltre la quale dovrà essere corrisposto un importo di € 100,00 per ogni ora o frazione di ora in eccedenza, da versare presso il nostro ufficio entro e non oltre 5 giorni prima della data delle riprese. Resta inteso che il corrispettivo per le ore in eccedenza verrà contabilizzato e fatturato successivamente alle riprese stesse. Tali pagamenti potranno, in alternativa al pagamento diretto, essere effettuati o con assegno circolare intestato alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra o con bonifico bancario: 

                  Unipol Banca S.p.A.

                  Filiale Roma

                  (IBAN)IT 28 P 03127 03207000078200065

                  (BIC / SWIFT) BAECIT2B

                  BONIFICO SU CANALE ESTERO

                  intestato alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra

                  nella causale citare obbligatoriamente il numero di protocollo del documento

 

c)      dovrà essere versato, mediante addebito diretto con assegno bancario, o in alternativa con bonifico bancario, un deposito cauzionale di € 1.500,00, che sarà restituito al termine delle riprese al netto di eventuali detrazioni per danni causati durante le stesse,  presso il nostro ufficio, nei giorni e nell’orario stabilito previo accordo telefonico, dietro esclusiva consegna del relativo modulo. Per ragioni contabili, si invita a ritirare la cauzione entro e non oltre 6 mesi dalla data delle riprese e previa consegna del documentario realizzato. Scaduto il termine previsto, la Pontificia Commissione di Archeologia Sacra eserciterà il diritto di trattenere suddetta cauzione, da intendersi come liberalità dell’Ente richiedente per le intenzioni del Santo Padre. Si ricorda, qualora il versamento della cauzione fosse effettuato mediante bonifico bancario, che la Società richiedente dovrà obbligatoriamente fornire i dati bancari completi per la restituzione della stessa. Si precisa che, sarà addebitata alla Società richiedente la differenza tra la cauzione versata e la somma spesa per il restauro e/o il ripristino dello stato dei luoghi per gli eventuali danni provocati dal personale ad affreschi e/o strutture catacombali durante le riprese;

d)      la Società richiedente è tenuta a consegnare entro e non oltre sei mesi, previa trattenuta della cauzione, una copia del documentario realizzato;

e)      Il richiedente riconosce che il copyright relativo a tutto il materiale ottenuto in fase di ripresa filmata resta prerogativa esclusiva della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra impegnandosi pertanto ad accompagnare tale materiale con la chiara attribuzione della titolarità dei diritti attraverso la dizione © Pontificia Commissione di Archeologia Sacra con la facoltà di essere opportunamente menzionati come realizzatori delle riprese filmate.

f)       diritti di riproduzione:

Costi

Pubblicazione

Durata

€ 1.000,00

per una edizione in una lingua per un Paese

5 anni

€ 2.000,00

per una edizione in più lingue per un Paese

5 anni

€ 6.000,00

Per una edizione in più lingue per più Pesi (Mondiali)

5 anni

 

La Società proprietaria del filmato realizzato, trascorsi i 5 anni, può inoltrare richiesta alla Pontificia Commissione di Archeologia Sacra per il riutilizzo del filmato:

Costi

Pubblicazione

Durata

€ 500,00

per una edizione in una lingua per un Paese

ulteriori 5 anni

€ 1.000,00

per una edizione in più lingue per un Paese

ulteriori 5 anni

€ 3.000,00

Per una edizione in più lingue per più Pesi (Mondiali)

ulteriori 5 anni

 

Diritti elettronici multimediali (CD-ROM, DVD, BD, ecc.)

Costi

Pubblicazione

Durata

€ 1.500,00

per una edizione in una lingua per un Paese

 

€ 3.000,00

per una edizione in più lingue per un Paese

 

€ 6.000,00

Per una edizione in più lingue per più Paesi (Mondiali)

 

 

Diritti per Internet e TV ON DEMAND

Costi

Pubblicazione

Durata

€ 3.500,00

Diritti Mondiali

 

 

g)      I diritti di riproduzione televisivi non sono cedibili in perpetuo;

h)      non è consentita l’estrapolazione delle immagini realizzate per altri programmi prodotti dall’Ente richiedente o altre reti nazionali o internazionali;

i)        l’accordo è soggetto alla normativa vigente nello S.C.V.. Per ogni controversia inerente l’applicazione o l’interpretazione delle norme di cui al presente accordo sarà unicamente competente a giudicare un arbitro eletto di comune accordo tra le parti o, in mancanza, dal Presidente del tribunale dello S.C.V.. L’arbitro giudicherà secondo equità seguendo le regole di procedura ritenute più opportune.

Regolamento riprese televisive WORD

Regolamento riprese televisive PDF

Torna all'Indice

top