The Holy See
back up
Search
riga

CELEBRAZIONE DEI VESPRI
NELLA FESTA DELLA CONVERSIONE DI SAN PAOLO
A CONCLUSIONE DELLA SETTIMANA DI PREGHIERA
PER L'UNITÀ DEI CRISTIANI

INDIRIZZO D'OMAGGIO DEL CARDINALE WALTER KASPER
RIVOLTO A SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI

Basilica di San Paolo fuori le Mura
Venerd́, 25 gennaio 2008

 
 

Santo Padre, è con grande gioia e commozione che la saluto a nome dei cristiani riuniti qui, in questa basilica, fedeli provenienti da diverse tradizioni ecclesiali: ortodossi, ortodossi orientali, anglicani, protestanti, appartenenti a Chiese libere e naturalmente cattolici. Siamo colmi di letizia e di gratitudine per la sua presenza tra noi, presso la tomba dell'apostolo Paolo, in questa celebrazione che segna la conclusione della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani.

Quest'anno ricorre il centenario della Settimana di preghiera, come pure il quarantesimo della preparazione congiunta dei sussidi per questa Settimana, da parte della Commissione "Fede e Costituzione" del Consiglio ecumenico delle Chiese e del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani.

Allo stesso tempo, commemoriamo la beatificazione di suor Maria Gabriella dell'Unità, avvenuta precisamente venticinque anni, il 25 gennaio del 1983, in questa stessa basilica.

Alla luce di tali avvenimenti e di altri ancora che si sono sviluppati a partire dalla seconda metà del diciottesimo secolo, vediamo che, fondamentalmente, il movimento ecumenico è sempre stato, fin dall'inizio, un movimento di preghiera.

Una preghiera che trae origine in ultima analisi dalla preghiera espressa da Gesù nel Cenacolo, alla vigilia della sua morte e passione: "Che tutti siano una cosa sola". Ed è proprio questo testamento del nostro Signore che celebriamo questa sera, insieme a lei, Santità.

Tra noi sono presenti quest'anno molti ospiti speciali: il Dottor Samuel Kobia, segretario generale del Consiglio ecumenico delle Chiese, numerosi alti rappresentanti di altre Chiese, i fratelli e le sorelle dell'Atonement, i membri del Gruppo misto di lavoro tra il Consiglio ecumenico delle Chiese e il Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, e molti altri ancora.

Santo Padre, con gioia ci rivolgiamo a lei chiedendo la sua parola, la sua preghiera e la sua benedizione.

top