The Holy See
back up
Search
riga

 

VISITA DI S. E. MONS. CORDES IN TERRA SANTA
(7-10 novembre 2002)

 

L'Arcivescovo Paul Josef Cordes, Presidente del Pontificio Consiglio "Cor Unum", con Mons. Giampietro Dal Toso, officiale dello stesso Dicastero, si Ŕ recato in Terra Santa dal 7 al 10 novembre per visitare le istituzioni cattoliche ed i loro rappresentanti. 

In seguito ai terribili attacchi al World Trade Centre, il Santo Padre Giovanni Paolo II ha lanciato un appello per un aiuto materiale e spirituale a favore di coloro che soffrono delle conseguenze della guerra e del terrorismo. Sua SantitÓ, ha destinato 400.000US$ dei fondi raccolti in tale occasione alla Terra Santa. Questi doni sono stati personalmente consegnati al Patriarca Sabbah di Gerusalemme, alla Custodia di Terra Santa dei Padri Francescani, alla Caritas locale e a diverse comunitÓ cattoliche dall'Arcivescovo Cordes, in occasione della sua visita.

Lo scopo di questo viaggio non era solo nella consegna del denaro della colletta. Attraverso vari incontri, l'Inviato del Santo Padre ha voluto soprattutto incoraggiare i cristiani a rimanere in questi luoghi martoriati, come tanti missionari in modo eroico giÓ stanno facendo. Il sostegno Ŕ offerto per migliorare le condizioni di vita e di lavoro nella loro terra, per essere un seme fecondo di umanitÓ e di pace. 

Con l'occupazione della Chiesa della NativitÓ a Betlemme, durata 39 giorni, si Ŕ avuta ulteriore prova di quanto sia necessaria la presenza dei cristiani in Terra Santa; senza di loro infatti ci sarebbe il pericolo che i Luoghi Santi diventino musei o vengano addirittura distrutti. I continui atti di violenza tra Palestinesi e Israeliani rappresentano purtroppo una minaccia persistente per la vita di tutti gli abitanti della regione. Le case di ospitalitÓ per i pellegrini sono vuote, mentre a Betlemme la disoccupazione colpisce circa l'80% della popolazione. Si comprende bene perci˛ il desiderio di molti di lasciare il Paese.

Il Presidente di "Cor Unum", dopo l'accoglienza riservatagli nell'aeroporto di Tel Aviv dai rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri, si Ŕ trasferito a Gerusalemme per incontrare il Custode di Terra Santa e l'Esarca Melkita Haddad. Si Ŕ poi incontrato con i rappresentanti di Caritas Gerusalemme, Missione Pontificia per la Palestina e Catholic Relief Services. Venerdý 8, dopo aver celebrato l'Eucaristia nella Grotta della NativitÓ, ha visitato l'Istituto Pontificio "Effeta" per sordomuti, l'Ospedale Sacra Famiglia, l'UniversitÓ cattolica di Betlemme, Caritas, altre istituzioni caritative cattoliche e la Delegazione della ComunitÓ di lingua ebraica. Il giorno seguente si Ŕ diretto a Gerico per la visita della parrocchia e della scuola cattolica. Ha avuto un colloquio con il dott. Emile Jarjoui (Responsabile dell'AutoritÓ Palestinese per gli Affari Cristiani). Domenica 10, Mons. Cordes si Ŕ incontrato con il Patriarca Latino Sabbah, l'Ambasciatore Gadi Golan, (Responsabile per gli Affari Religiosi del Governo Israeliano) e con i Responsabili della Cooperazione Internazionale del Ministero degli Esteri di Israele (MASHAV).



top