The Holy See
back up
Search
riga

PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA FAMIGLIA

SALUDO DEL EMMO. SR. CARD. ENNIO ANTONELLI
PRESIDENTE DEL PONTIFICIO CONSEJO PARA LA FAMILIA
COM OCASIËN DE LA MISA DE LA FAMILIA

Plaza de Colˇn, Madrid, 2 Enero de 2011

 

Saluto con grande affetto tutte le famiglie italiane venute qui a Madrid, per fare festa insieme a tante altre famiglie provenienti dalla Spagna e da tutta Europa. Siamo uniti nella gioia davanti a Dio e lo ringraziamo per il dono meraviglioso della vita, dell’amore e della famiglia. Il Signore Ges¨ Ŕ in mezzo a noi con la forza del suo Santo Spirito e ci infonde fiducia e coraggio per il futuro, nonostante le numerose e gravi difficoltÓ che la famiglia incontra oggi in Europa e nel mondo.

Purtroppo la cultura dominante alimenta una mentalitÓ illusoria e distruttiva: libertÓ senza veritÓ, diritti e desideri individuali, piacere e utile immediato, consumismo di beni materiali e di esperienze effimere, laicismo ostile alla Chiesa e al cristianesimo, secolarizzazione e neopaganesimo. In questo contesto la famiglia Ŕ messa a dura prova; viene deformata, contraffatta e disgregata: divorzio, famiglie monoparentali, famiglie ricomposte, convivenze di fatto, convivenze omosessuali, altissima percentuale di persone sole, denatalitÓ, emergenza educativa. A sua volta la crisi della famiglia mette in pericolo la coesione e il futuro della societÓ: assenza di convinzioni e valori condivisi, eclissi del bene comune, egoismo e interessi conflittuali, carenza di virt¨ sociali, mancanza di speranza e di progetti a lungo termine, invecchiamento rapido della popolazione con preoccupanti conseguenze economiche e sociali.

Per˛ su questo sfondo oscuro e deprimente risalta la testimonianza che danno tante famiglie cristiane, come le vostre, bene inserite nelle parrocchie, nelle nuove comunitÓ e nei movimenti ecclesiali: testimonianza di fede e di preghiera, di amore reciproco e verso tutti, di gioia di vivere e di donare la vita, di generosa accoglienza dei figli e di serio impegno educativo. Voi testimoniate che la felicitÓ dipende pi¨ dal senso della vita che dalla varietÓ delle sensazioni ed emozioni, pi¨ dalla qualitÓ delle relazioni con gli altri e con Dio che dalla quantitÓ del reddito e dei consumi. Voi, generando ed educando i nuovi cittadini, siete la risorsa pi¨ preziosa per la societÓ e per lo stesso mondo economico.

Senza famiglie unite nell’amore e aperte alla vita non c’Ŕ futuro. Senza figli non c’Ŕ futuro. Giovanni Paolo II ha affermato che con la famiglia “Ŕ in gioco il bene e l’avvenire della Chiesa in Europa non meno che il bene e l’avvenire della societÓ europea” (Discorso a CCEE, 11 ottobre 1985, n. 9). Ci auguriamo allora che la famiglia, come oggetto e soggetto di evangelizzazione, sia sempre pi¨ al centro dell’attenzione pastorale della Chiesa e come principale risorsa sociale, riceva adeguato sostegno e incentivazione dai responsabili della politica, dell’economia, della cultura e della comunicazione. Soprattutto innalziamo a Dio la nostra preghiera, perchÚ le famiglie siano luce di speranza per il futuro del cristianesimo e dell’autentica civiltÓ in Europa.

Como Presidente del Consejo Pontificio para la Familia deseo saludar con gran afecto, junto a los italianos, a todos vosotros que habÚis venido de Espa˝a y de muchos otros paÝses. El Se˝or bendiga vuestras familias, para que a semejanza de la Santa Familia de Nazareth estÚn unidas en el amor, con un sˇlo corazˇn y una sola alma. Sean fuertes frente a los desafÝos y a la dureza de la vida, como una casa construida sobre roca. Podßis dar esperanza fÚrvida y juventud nueva a la vieja Europa, testimoniando que el Se˝or Jes˙s estß vivo y presente en medio de vosotros y los convierte, cada vez mßs, en un fuego que ilumina y da calor a vuestro ambiente.

 

top