The Holy See
back up
Search
riga

MESSAGGIO DEL CARD. TARCISIO BERTONE,
SEGRETARIO DI STATO D
EL SANTO PADRE,
ALL'INCARICATO DELL'EDIZIONE
IN LINGUA POLACCA DE "L'OSSERVATORE ROMANO"*



Reverendissimo padre redattore,

Fra poco ricorreranno trent'anni dal giorno in cui Ŕ uscito il primo numero dell'edizione polacca de "L'Osservatore Romano". In questa occasione, a nome di Sua SantitÓ Benedetto XVI, voglio esprimere alla redazione polacca le mie congratulazioni e ringraziare per la costante e valida trasmissione dell'insegnamento pontificio, dei documenti della Santa Sede e delle informazioni sulla vita della Chiesa ai lettori polacchi.

L'edizione polacca de "L'Osservatore Romano" Ŕ nata insieme al pontificato del Papa Giovanni Paolo II, che - come scriveva cinque anni fa - dopo l'elezione alla Sede Apostolica ha voluto avvicinare il suo popolo e i popoli slavi al cuore della Chiesa universale. Ha voluto inoltre che la parola di Dio, che cercava di annunciare alla Chiesa e al mondo, giungesse nella sua lingua materna ai Connazionali nel Paese e a quelli sparsi in tutto il mondo (cfr. Lettera del 13 marzo 2005). I successivi redattori e gli impiegati della redazione polacca fedelmente venivano incontro a questo desiderio del Papa. Con responsabilitÓ e competenza hanno continuato a preparare i numeri, che oggi costituiscono una valida documentazione di quel grande Pontificato.

Il Santo Padre Benedetto XVI esprime la Sua gratitudine per quest'opera che viene continuata con lo stesso impegno e con cura che il messaggio pontificio giunga ai polacchi nelle traduzioni fedeli e ben fatte. Augura che questo sforzo porti abbondanti frutti nella vita dei singoli fedeli e di tutta la Chiesa che vive in Polonia.

Sua SantitÓ assicura il Suo ricordo nella preghiera e affida al Signore lei, padre redattore, la redazione, i collaboratori e lettori, mentre di cuore imparte a ciascuno la Sua Benedizione Apostolica.
 



*Insegnamenti di Benedetto XVI, VI, 1 2010, pp.450-451.



top