The Holy See
back up
Search
riga

 INTERVENTO DELL’OSSERVATORE PERMANENTE
DELLA SANTA SEDE PRESSO L’ORGANIZZAZIONE
MONDIALE DEL TURISMO AL MEETING DELL’OMT
SULLO SFRUTTAMENTO SESSUALE DEI BAMBINI

Berlino, 16 marzo 2002

 

Nel nostro vulnerabile pianeta, ogni anno un milione di bambini sono sfruttati con finalità sessuali e pornografiche, barattati o venduti come schiavi, per rispondere alla domanda crescente di instancabili predatori di innocenti: sono i pedofili, sempre più presenti nel vasto mondo del turismo sessuale. I dati raccolti sulla diffusione di questo fenomeno sono in costante aumento; le previsioni sempre più sconcertanti; gli episodi di violenza sempre più agghiaccianti.

Squarciato in questi ultimi anni il velo dell’omertà e del secolare silenzio, sono venuti alla luce e alla ribalta della cronaca raccapriccianti episodi di pedofilia e di turismo sessuale; questi hanno scosso l 'opinione pubblica e posto in evidenza il problema in tutta la sua gravità.

Appare oggi evidente la simbiosi che unisce la pedofilia al crimine organizzato che ha assunto il controllo di questo mercato sfruttando le famiglie e l’innocenza dei bambini. Queste organizzazioni criminali hanno creato una rete di affari illegali di ogni tipo: dall’accumulo di denaro sporco, all’utilizzazione di istituzioni bancarie e finanziarie a scopo di riciclaggio. Con i proventi di questo mercato sono riusciti ad entrare nel mondo degli affari, nei mercati azionari, diffondendo una corruzione che arriva a minacciare l’efficacia e la credibilità delle stesse strutture istituzionali.

In questa opera, "L’Arcipelago della Vergogna. Turismo Sessuale e Pedofilia" (Edizioni Universitarie Romane – EUR), ho desiderato tracciare una panoramica storico-socio-giuridica nella sua realtà millenaria: dall’anormalità al ripetuto abuso nel corso dei secoli; dall’incesto all’analisi della devianza, dalla pornografia ad internet ed alla normativa attuale.

L’obiettivo proposto non intende e non vuole essere la demonizzazione a priori di quanti si rendono colpevoli di questi reati, ma ribadisce l’urgenza di recuperare i genuini valori di civiltà con una auspicata prevenzione della pedofilia basata su un preciso indirizzo etico e scientifico.

Sono così presentati, nel citato volume, gli aspetti psicologici, psichiatrici e forensi, attinenti alla sfera delle "relazioni pedofile", ma si cerca anche di allargare la trattazione della problematica in oggetto, all’orizzonte morale e religioso, all’inestricabile groviglio tra intenzione e occasioni.

Pur radicando il fenomeno nella storia, si è cercato di non trascurare gli aspetti più moderni del problema, specialmente nei capitoli su Pornografia e Internet, Internet e candele blu, Turismo sessuale, dove ho cercato di mettere a frutto la lunga esperienza di Osservatore Permanente della Santa Sede presso l’Organizzazione Mondiale del Turismo.

Si è cercato di dare un taglio scientifico alla trattazione, organizzata secondo un percorso rigoroso che passando, come accennato, per le Origini del fenomeno, arriva alla considerazione del Fatto, descritto nelle sue manifestazioni più concrete.

Le ultime parti del volume sono dedicate alla scrupolosa descrizione della enorme Diffusione del turismo sessuale e della pedofilia, senza dimenticare un’attenta analisi di tutti i possibili Rimedi – come la codificazione di apposita normativa, la divulgazione e informazione di carattere scientifico-congressuale e la mobilitazione a livello di organizzazioni internazionali - da adottare per combattere questa vera e propria piaga sociale. Il libro è stato pubblicato in lingua italiana, ma nei prossimi mesi sarà pubblicato in lingua inglese. Si prevede la pubblicazione anche in lingua spagnola.

Da questo incontro di Berlino e dai molti che verranno, dal lodevole, costante impegno di questa Task Force costituita dall’OMT, può giungere un positivo contributo perché i Governi adottino adeguati provvedimenti a favore di questi infelici, per i quali l’OMT si è tanto prodigata in questi ultimi anni.

Grazie dell'ascolto!

     

top