La Santa Sede Menu Ricerca
La Curia Romana

      Compiti e vita quotidiana:

      A questo punto è bene dare uno sguardo a quello che è il normale svolgimento di una giornata della Guardia: ogni giorno due terzi del personale sono impegnati a montare la guardia agli ingressi del Palazzo Apostolico, e cioè nel Cortile di S. Damaso, nel Cortile del Belvedere, nei piani delle varie Logge, nella sala Regia, davanti agli uffici della Segreteria di Stato e nell'appartamento privato del Papa; inoltre agli ingressi esterni, ossia al Cancello Petriano (ex S. Ufficio), all'arco delle Campane, al Portone di Bronzo e a Porta S. Anna. A prestare servizio d'onore, di controllo e ordine, la Guardia è impegnata tutte le volte che il Papa è presente, ossia nelle celebrazioni liturgiche in S. Pietro, nelle Udienze Generali, nelle visite di Capi di Stato, Capi di Governo, Ministri degli Esteri e Ambasciatori. La giornata non è occupata solo da questi servizi ufficiali, bensì la vita della Guardia richiede tutta una serie di ispezioni, istruzioni, marce, esercizi di tiro. Logicamente bisogna trovare il tempo anche per le molteplici attività proprie dei vari gruppi, quali la banda, i tamburi, il coro, e non si possono, poi, non menzionare gli incontri di calcio anche con altre squadre, per esempio quella del Corpo di Vigilanza del Vaticano, il tennis da tavolo e corsi di autodifesa. Con tutta questa attività fisica e psichica di persone relativamente molto giovani è chiaro che ci sia bisogno nel Quartiere di una cucina che provveda in maniera ottimale al benessere dei componenti della Guardia. Questo compito è svolto dalle Suore Albertine, Serve di Dio. Per concludere, è bene accennare che tutti coloro che hanno servito, a qualsiasi titolo e con qualsiasi grado, nella Guardia Svizzera in Vaticano, una volta terminato il servizio, rimangono legati tra di loro attraverso l' "Associazione ex soldati della Guardia", che regolarmente pubblica in Svizzera l'organo "DER EXGARDIST"; i membri si riuniscono periodicamente a livello regionale e a livello federale, e in quest'ultimo caso vi partecipano possibilmente, il comandante e il cappellano. La riunione più importante, però, è quella che avviene in Vaticano il 6 maggio di ogni anno, in occasione del giuramento delle reclute. Attorno ad esse in quel giorno familiarizzano nel Quartiere della Guardia parecchie centinaia di persone: le famiglie dei componenti attuali della Guardia e moltissime ex guardie con le loro famiglie vivono insieme una giornata di festosa, vera amicizia.
       

      Image Gallery:

      1 2 3 4 5 6 7 8

      La Curia Romana