The Holy See
back up
Search
riga

GIORNATA DI PREGHIERA
PER LA PACE NEL MONDO

MONIZIONE D'INTRODUZIONE 
DEL CARD. FRANÇOIS XAVIER NGUYÊN VAN THUÂN

Gioved́, 24 gennaio 2002

 

All'inizio dell'incontro, dopo il saluto del Santo Padre, il Cardinale François Xavier Nguyên Van Thuân, Presidente del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, ha pronunciato la seguente monizione d'introduzione: 

"Come sono belli sui monti
i piedi del messaggero di lieti annunzi
che annunzia la pace".

Come è bello e consolante
che la solenne convocazione per la pace,
abbia trovato in voi tutti qui presenti
risposta generosa e disponibile
in voi che, per la pace, già vi impegnate quotidianamente.

Siamo qui convenuti,
rispondendo ad un invito di Sua Santità Giovanni Paolo II,
per testimoniare di fronte agli uomini e alle donne
di buona volontà,
nell'impegno comune
e nella preghiera propria a ciascuna esperienza religiosa,
la volontà di superare le contrapposizioni tra i popoli
a favore di una autentica promozione della pace.

Nello spirito della prima convocazione di Assisi,
accogliamo l'invito a proclamare davanti al mondo
che la religione non deve mai diventare
pretesto di conflitti, di odi e di violenze,
quali i nostri giorni nuovamente conoscono.
In questo momento storico
l'umanità ha bisogno di vedere gesti di pace
e di ascoltare parole di speranza.

Ancora più belli saranno i piedi del messaggero
che annunzia la pace,
quando, dopo averla proclamata solennemente
sulle pendici del monte Subasio,
ciascuno di noi ritornerà a proclamarla e a viverla
nella pluralità del vivere quotidiano
di altri monti, città e villaggi.

           

top