The Holy See
back up
Search
riga

RECOGNITIO E APPROVAZIONE DEI TESTI LITRURGICI

 

La Commissione speciale per la Liturgia, istituita in seno alla Congregazione per le Chiese Orientali nel 1931, e le altre Commissioni Liturgiche di volta in volta incaricate di determinati lavori, elaboravano e rivedevano i testi liturgici e ne predisponevano la pubblicazione.

Attualmente tutti i testi liturgici che devono essere pubblicati vengono comunque sottoposti sempre alla recognitio o allÂ’approvazione della Congregazione per le Chiese Orientali (CCEO, can 657), e questa importante informazione viene pubblicata nel volume annuale S.I.C.O. (Servizio Informazioni Chiese Orientali) che illustra lÂ’attività di questo Dicastero.

 Elenco delle ultime recognitiones e approvazioni dei testi liturgici:

  • Il 2 ottobre 2013 la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato ad experimentum per cinque anni la versione russa moderna della Santa Liturgia di San Giovanni Crisostomo e di San Basilio Magno.

  • Il 29 luglio 2013 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio ad experimentum per tre anni di tre testi liturgici siro-malabaresi: consacrazione di una chiesa; consacrazione del deppa (altare); ri-dedicazione di una chiesa.

  • Il 6 aprile 2013 e il 24 settembre 2013 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso alcuni cambiamenti allÂ’Anafora di Addai e Mari, della liturgia siro-malabarese: menzione dellÂ’Arcivescovo Maggiore in inglese; inversione dellÂ’ordine delle parole “Head and Father” a “Father and Head”; inclusione dellÂ’invocazione per i laici e i religiosi.

  • Il 15 dicembre 2012 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso ad experimentum per tre anni la versione malayalam dellÂ’Anafora di Mar Teodoro, della liturgia siro-malabarese.

  • Nel 2011 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio alla traduzione slovacca del testo liturgico Apoštolár (3 giugno) e alla traduzione rutena del Libro dei Sacramenti, I vol. (7 giugno).

  • Il 3 dicembre 2010 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio alla traduzione in lingua tedesca del testo per la Divina Liturgia bizantina di San Giovanni Crisostomo.

  • Il 9 dicembre 2009 la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato la versione macedone della Divina Liturgia di San Giovanni Crisostomo e di San Basilio Magno.

  • Il 5 ottobre 2009 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio ai testi liturgici del rito della prima professione dei religiosi, del rito per la professione finale dei religiosi e del rito della professione dei membri degli istituti secolari della liturgia siro-malabarese;

  • Il 2 aprile 2009 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio ai testi liturgici per il Natale, la Quaresima e la Settimana Santa della liturgia siro-malabarese;

  • - Il 18 marzo 2008 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio alla traduzione romena dellÂ’ufficio Minea in onore di San Giosafat Kuncewycz.

  • Nel 2007 la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato anche la prima parte del Trebnik in lingua rutena (rusina).

  • Il 20 marzo 2007, la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio per la traduzione malayam dei seguenti testi: The Rite of Installation of the Major Archbishop, The Rite of Episcopal Ordination, the Rite of Installation of a Bishop/Archbishop, The Rite of Ordination to the Priesthood, The Rite of Ordination to Karoya, Heupdiakona, M'samsana, and the Rite of the Blessing Oil; i «Propria» in lingua malayalam per la commemorazione della beata Mariam Thressia, del beato Kunjachan, e della beata Euphrasia della Chiesa siro-malabarese.

  • Il 15 luglio 2006, la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato il testo aggiornato della traduzione in lingua ceca della Liturgia di san Giovanni Crisostomo.

  • Il 18 febbraio 2006, la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio del Messale caldeo (The Rite of the Divine Mysteries According to the Practice of the Chaldean Church of the East).

  • Il 10 gennaio 2006, la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato la traduzione slovacca del Malyj Trebnik.

  • Il 1° luglio 2005 la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato ad experimentum i testi della liturgia eucaristica trasmessa dalla “Syro-malabar commission for liturgy”.

  • Il 15 marzo 2005 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio delle otto anafore del Messale maronita: dei Dodici; di S. Pietro, Capo degli Apostoli; di S. Giacomo, Fratello del Signore; di S. Marco lÂ’Evangelista; di S. Giovanni Apostolo; di S. Sisto, Papa di Roma; di S. Giovanni Crisostomo e di S. Giovanni Marone.

  • Il 22 giugno 2004 la Congregazione per le Chiese Orientali ha concesso la recognitio al testo della liturgia siro-malabarese dei Sacramenti.

  • Il 29 maggio 2004 la Congregazione per le Chiese Orientali ha approvato la traduzione slovacca del testo liturgico della Divina Liturgia di San Basilio Magno e della Liturgia dei Presantificati.

L'entrata in vigore di questi testi liturgici e il loro utilizzo permetterà ai fedeli di vivere e consolidare la propria identità e tradizione orientale.

 

 
top