The Holy See
back up
Search
riga

BENEDETTO XVI

ANGELUS

Piazza San Pietro
Domenica, 3 febbraio 2008

 

Cari fratelli e sorelle!

Quest'oggi, vorrei affidare alla vostra preghiera varie intenzioni. In primo luogo, ricordando che ieri, festa liturgica della Presentazione del Signore, abbiamo celebrato la Giornata della Vita Consacrata, vi invito a pregare per coloro che Cristo chiama a seguirlo pi¨ da vicino con una speciale consacrazione. A questi nostri fratelli e sorelle, che si dedicano al totale servizio di Dio e della Chiesa con i voti di povertÓ, castitÓ e obbedienza, va la nostra gratitudine. La Vergine Santa ottenga molte e sante vocazioni alla vita consacrata, che costituisce una ricchezza inestimabile per la Chiesa e per il mondo.

Un'altra intenzione di preghiera ce l'offre la Giornata per la vita, che si celebra oggi in Italia, e che ha come tema Servire la vita. Saluto e ringrazio quanti sono convenuti qui, in Piazza San Pietro, per testimoniare il loro impegno a difesa e promozione della vita e per ribadire che "la civiltÓ di un popolo si misura dalla sua capacitÓ di servire la vita" (Messaggio della CEI per la XXX Giornata nazionale per la vita). Ognuno, secondo le proprie possibilitÓ, professionalitÓ e competenze, si senta sempre spinto ad amare e servire la vita, dal suo inizio al suo naturale tramonto. ╚ infatti impegno di tutti accogliere la vita umana come dono da rispettare, tutelare e promuovere, ancor pi¨ quando essa Ŕ fragile e bisognosa di attenzioni e di cure, sia prima della nascita che nella sua fase terminale. Mi unisco ai Vescovi italiani nell'incoraggiare quanti, con fatica ma con gioia, senza clamori e con grande dedizione, assistono familiari anziani o disabili, e a coloro che consacrano regolarmente parte del proprio tempo per aiutare quelle persone di ogni etÓ la cui vita Ŕ provata da tante e diverse forme di povertÓ.

Preghiamo anche perchÚ la Quaresima, che avrÓ inizio mercoledý prossimo con il Rito delle Ceneri - che io celebrer˛ come ogni anno nella Basilica di Santa Sabina all'Aventino - sia un tempo di autentica conversione per tutti i cristiani, chiamati ad una sempre pi¨ autentica e coraggiosa testimonianza della propria fede. Affidiamo queste intenzioni di preghiera alla Madonna. Da ieri fino all'intero giorno dell'11 febbraio, memoria della Beata Vergine di Lourdes e 150░ anniversario delle Apparizioni, Ŕ possibile ricevere l'indulgenza plenaria, applicabile ai defunti, alle solite condizioni - Confessione, Comunione e preghiera secondo le intenzioni del Papa - e sostando in orazione dinanzi ad un'immagine benedetta della Madonna di Lourdes esposta alla pubblica venerazione. Per gli anziani e gli ammalati ci˛ Ŕ possibile mediante il desiderio del cuore. Maria, Madre e Stella della Speranza, illumini i nostri passi e ci renda sempre pi¨ fedeli discepoli di Ges¨ Cristo.


Dopo L'Angelus:

Vi invito ad unirvi ai fratelli e alle sorelle del Kenya - alcuni dei quali sono qui presenti in Piazza San Pietro - nella preghiera per la riconciliazione, la giustizia e la pace nel loro Paese. Assicurando a tutti la mia vicinanza, auspico che gli sforzi di mediazione attualmente in atto possano avere successo e condurre, grazie alla buona volontÓ  e alla collaborazione di tutti, ad una rapida soluzione del conflitto, che ha giÓ provocato troppe vittime.

La malvagitÓ, con il suo carico di dolore, sembra non conoscere limiti nell'Iraq, come ci dicono le tristissime notizie di questi giorni. Elevo di nuovo la mia voce in favore di quella popolazione duramente provata e per essa invoco la pace di Dio.

No dejo de elevar fervientes s˙plicas a Dios por Colombia, donde, desde hace tiempo, muchos hijos e hijas de ese amado PaÝs padecen la extorsiˇn, el secuestro y la pÚrdida violenta de sus seres queridos. Pido al Se˝or que se acabe definitivamente con ese sufrimiento inhumano y se encuentren caminos de reconciliaciˇn, respeto mutuo y concordia sincera, restaurßndose asÝ la fraternidad y la solidaridad, que son las bases sˇlidas para lograr el justo progreso y construir una paz estable.

Traduzione:

[Non smetto di levare ferventi suppliche a Dio per la Colombia dove, da lungo tempo, molti figli e figlie di questo amato Paese subiscono l'estorsione, il sequestro e la perdita violenta delle persone care. Chiedo al Signore che si ponga definitivamente fine a questa sofferenza disumana e si trovino cammini di riconciliazione, di rispetto reciproco e di concordia sincera, restaurando cosý la fraternitÓ e la solidarietÓ, che sono le basi salde per ottenere il giusto progresso e costruire una pace stabile.]

Nel mio Messaggio per la recente Giornata Mondiale della Pace ho sottolineato il fatto che Ŕ nella famiglia che si apprende il lessico della convivenza civile e si scoprono i valori umani. Le festivitÓ del capodanno lunare vedranno riunite nella gioia, nei prossimi giorni, le famiglie di vari Paesi asiatici. Auguro a tutti loro ogni bene e prosperitÓ ed auspico che sappiano conservare  e  valorizzare  queste belle e fruttuose tradizioni di vita familiare,  a  beneficio  delle  loro rispettive Nazioni e di quei Paesi in cui si trovano attualmente a vivere.

Nella Diocesi di Roma inizia oggi la "Settimana diocesana della vita e della famiglia", che culminerÓ domenica prossima, presso il Santuario della Madonna del Divino Amore, con la celebrazione della "Festa diocesana della famiglia". Incoraggio tutti i genitori a riscoprire la grandezza e la bellezza della missione educativa. Sý, educare Ŕ molto impegnativo ma entusiasmante! Fate sperimentare ai vostri figli, fin dalla pi¨ tenera etÓ, quella vicinanza che testimonia l'amore, donate voi stessi, affinchÚ a loro volta si aprano agli altri e al mondo con serenitÓ e generositÓ. Anima dell'educazione sia sempre la fiducia in Dio, che "dÓ speranza al nostro futuro"!

Chers pŔlerins, je vous adresse mes salutations cordiales, notamment aux membres du Rotary club de Besanšon et de Regensburg. Que les BÚatitudes, proposÚes par la liturgie de ce jour, soient la charte de votre existence. Elles donneront le dynamisme nÚcessaire Ó votre vie chrÚtienne et l’espÚrance qu’une vie belle et bonne vous conduira Ó la rencontre du Christ Sauveur. Avec ma BÚnÚdiction apostolique.

I offer a warm welcome to the English-speaking visitors gathered for this Angelus prayer. In a few days we will celebrate Ash Wednesday, the beginning of our annual Lenten journey towards Easter. May this season of spiritual renewal be for all Christians an occasion to draw nearer to the Lord in prayer, penance and the pursuit of holiness. Upon you and your families I invoke God’s blessings of joy and peace!

Mit Freude hei▀e ich die Pilger aus den Lńndern deutscher Sprache willkommen. Jesus Christus zeigt uns in den Seligpreisungen, die uns heute in der Liturgie zu Geh÷r gebracht werden, den Weg zum glŘcklichen Leben. Wer anerkennt, da▀ er ganz auf Gott angewiesen ist, wer "arm vor Gott" und somit v÷llig offen fŘr Seine Liebe ist, der ist "selig", wirklich glŘcklich. Diese Seligkeit erhoffen wir in ihrer FŘlle am Ziel unseres Lebens in Gott und schon jetzt sei sie der Ma▀stab all unseres Tuns. Der Heilige Geist geleite euch dabei mit seiner Gnade.

Saludo cordialmente a los peregrinos de lengua espa˝ola que participan en esta oraciˇn mariana, en particular a los Profesores y alumnos del Colegio Diocesano "San Atˇn" de Badajoz. Prˇximo ya el MiÚrcoles de Ceniza, con el cual comienza la Cuaresma, la proclamaciˇn de las bienaventuranzas, que hoy hemos escuchado, nos invita a convertirnos a Cristo, ilumina nuestra vida y nos alienta a buscar la autÚntica felicidad, por encima de la riqueza o el poder, en el amor a Dios y a todos los hombres. íMuchas gracias!

Sa˙do cordialmente os fiÚis diocesanos do Porto, das parˇquias do Ameal e de Espinho, e demais peregrinos de lÝngua portuguesa. Agradecido pela presenša orante, desejo que esta romagem confirme a vossa adesŃo a Cristo: Confiai no seu poder, deixai agir a sua graša! Por modelo e protecšŃo, tomai a Virgem MŃe.

Moje pozdrowienie kieruję obecnie do wszystkich Polakˇw. Wczoraj obchodziliśmy Dzień Życia Konsekrowanego. Życzę osobom konsekrowanym, by ich posługa była dla świata znakiem miłości Chrystusa do Kościoła. Jej wyrazem jest całkowity dar z siebie. Wszyscy jesteśmy wezwani, by odpowiedzieć na tę miłość postawą serc otwartych na potrzeby bliźnich. Tym, ktˇrzy to zadanie realizują w codziennym życiu serdecznie błogosławię.

Traduzione:

[Rivolgo ora il mio cordiale saluto a tutti i Polacchi. Ieri abbiamo celebrato la Giornata della Vita Consacrata. Auguro a tutte le persone consacrate che il loro servizio sia per il mondo segno dell’amore di Cristo per la Chiesa, amore che si esprime nel dono totale di sÚ. Tutti siamo chiamati a rispondere a questo amore con l’apertura del cuore alle necessitÓ del nostro prossimo. Benedico tutti coloro che realizzano questo compito nella vita quotidiana.]

Rivolgo un cordiale saluto ai pellegrini di lingua italiana, in particolare alle numerose Figlie della CaritÓ, venute in occasione della Beatificazione della loro consorella Giuseppina Nic˛li, che proprio stamani Ŕ stata celebrata a Cagliari. Saluto inoltre il folto gruppo di ragazzi e ragazze "GEN 3" del Movimento dei Focolari, i cresimandi di Galzignano Terme e di Saccolongo, in diocesi di Padova, e quelli di Lazise, presso Verona, i fedeli provenienti da Perugia e dalla parrocchia romana di San Mauro, la Corale Sacro Cuore di Ges¨ di Bellizzi e i partecipanti al convegno promosso dalle FacoltÓ di Medicina e Chirurgia delle UniversitÓ romane in occasione della Giornata della Vita. A tutti auguro una buona domenica.

 

ę Copyright 2008 - Libreria Editrice Vaticana

 

top