The Holy See
back up
Search
riga

RAPPRESENTAZIONE DELL’OPERA DI CHARLES PÉGUY:
"LE MYSTÈRE DE LA CHARITÉ DE JEANNE D'ARC"

DISCORSO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI

Palazzo apostolico di Castel Gandolfo
Sabato, 19 agosto 2006

 

Cari amici,

al termine di questa eccellente rappresentazione di "Le Mystère de la Charité de Jeanne d'Arc" che mi avete offerto questa sera, ringrazio molto cordialmente Monsignor Bernard Barsi, Arcivescovo di Monaco e l'Arcidiocesi di Monaco, che sono all'origine di questa bella iniziativa, alla quale sono stato molto attento. Saluto anche cordialmente il Signor Ambasciatore del Principato di Monaco presso la Santa Sede e le altre autorità presenti.

L'opera di Charles Péguy, che ci è stata presentata da tre attrici di grande talento, ci ha portato alla scoperta dell'anima di Giovanna d'Arco e all'origine della sua vocazione. Attraverso una profonda riflessione su temi sempre presenti nel pensiero dei nostri contemporanei, siamo stati introdotti nel cuore del Mistero cristiano. In questo testo di grande ricchezza, Péguy ha saputo rendere con forza il grido che Giovanna leva verso Dio con passione, implorandoLo di far cessare la miseria e la sofferenza che vede attorno a sé, esprimendo altresì l'inquietudine dell'uomo e la sua ricerca della felicità. L'eccellente interpretazione di "Le Mystère de la Charité de Jeanne d'Arc" che ci è stata offerta, ci ha anche mostrato che il commovente grido di Giovanna, che traduce il suo dolore e il suo sgomento, rivela prima di tutto la sua fede ardente e lucida, caratterizzata dalla speranza e dal coraggio. Portandoci ancora più in là nella meditazione, Péguy ci ha fatto intravedere nel "Mistero" della Passione di Cristo ciò che, in definitiva, dà un senso alla preghiera della giovane donna, la cui forza d'animo non può non commuoverci.

La rappresentazione di questa opera dinanzi a noi questa sera mi appare particolarmente opportuna. In effetti, nel contesto internazionale che viviamo oggi, di fronte ai drammatici eventi del Medio Oriente, dinanzi alle situazione di sofferenza provocate dalla violenza in numerose regioni del mondo, il messaggio trasmesso da Charles Péguy in "Le Mystère de la Charité de Jeanne d'Arc" è una fonte di riflessione molto proficua. Possa Dio udire la preghiera della santa di Domremy e la nostra, e donare al mondo la pace alla quale aspira!

Desidero esprimere la mia gratitudine al suo regista, che ha saputo mettere in evidenza con grande sobrietà gli elementi essenziali di questo capolavoro di Charles Péguy. Mi congratulo vivamente con gli artisti che hanno offerto un'interpretazione di grande qualità, mettendo al servizio del testo non solo il loro talento, il loro "mestiere" di attori teatrali, ma anche la loro interiorità, facendoci così entrare nei sentimenti dei personaggi che hanno fatto rivivere dinanzi a noi.

La mia riconoscenza va anche ai tecnici e a tutte le persone che hanno partecipato alla realizzazione di questa rappresentazione di cui serberemo un gradito ricordo.

Al termine di questa bella serata, che santa Giovanna d'Arco ci aiuti a entrare sempre più profondamente nel mistero di Cristo per scoprirvi il cammino della vita e della felicità! Su tutti voi imploro di cuore l'abbondanza delle Benedizioni del Signore.

 

© Copyright 2006 - Libreria Editrice Vaticana

   

top