The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
AI MEMBRI DELLA "PAPAL FOUNDATION"

Sala Clementina
Venerdì, 20 aprile 2007

 

Cari amici,

sono lieto di salutare voi, membri della "Papal Foundation", in occasione del vostro pellegrinaggio annuale a Roma. Quest'anno il nostro incontro è ancora una volta colmo della gioia del Tempo Pasquale, in cui la Chiesa commemora il passaggio di Cristo dalla morte alla vita, l'alba della nuova creazione e l'afflato dello Spirito Santo. Che lo Spirito riempia i vostri cuori con doni di saggezza, gioia e pace e che il vostro pellegrinaggio sulle tombe degli Apostoli e dei martiri rinnovi il vostro amore per il Signore e per la sua Chiesa!

Fin dall'inizio, la "The Papal Foundation" ha cercato di promuovere la missione ecclesiale sostenendo specifiche opere di carità vicine al cuore del Successore di Pietro nella sua sollecitudine per tutte le Chiese (cfr 1 Cor 11, 28). Colgo volentieri questa occasione per esprimere la mia gratitudine non solo per l'assistenza che la Foundation ha offerto ai Paesi in via di sviluppo attraverso finanziamenti a supporto di una varietà di progetti caritativi ed educativi, ma anche per l'aiuto apportato a laici, sacerdoti e religiosi presso le Pontificie Università qui, a Roma, mediante l'assegnazione di borse di studio.

Così, state contribuendo in modo significativo alla formazione di futuri responsabili le cui menti e i cui cuori siano plasmati dall'insegnamento del Vangelo, dalla sapienza della dottrina sociale cattolica e da un profondo senso di comunione con la Chiesa universale nel suo servizio a tutta la famiglia umana.

Durante questo Tempo Pasquale incoraggio tutti voi a scoprire ancor più pienamente nell'Eucaristia, il Sacramento dell'amore sacrificale di Cristo, l'ispirazione e la forza necessari per operare con generosità ancora maggiore per la diffusione del Regno di Dio e la crescita della civiltà dell'amore (Cfr Sacramentum caritatis, n. 90). Con grande affetto affido voi e le vostre famiglie all'amorevole intercessione di Maria, Madre della Chiesa, e di tutto cuore imparto la mia Benedizione Apostolica quale pegno di gioia e di pace nel Signore.

 

© Copyright 2007 - Libreria Editrice Vaticana

  

top