The Holy See
back up
Search
riga

VIAGGIO APOSTOLICO
DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
IN BRASILE IN OCCASIONE DELLA V CONFERENZA GENERALE
DELL’EPISCOPATO LATINOAMERICANO E DEI CARAIBI

CERIMONIA DI CONGEDO

DISCORSO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI

Aeroporto internazionale di São Paulo/Guarulhos
Domenica, 13 maggio 2007

 

 

Signore Vicepresidente,

Al momento di lasciare questa terra benedetta del Brasile, si innalza nella mia anima un inno di ringraziamento all’Altissimo, che mi ha consentito di vivere qui ore intense e indimenticabili, con lo sguardo rivolto verso la Signora Aparecida che, dal suo Santuario, ha presieduto l’inizio della V Conferenza Generale dell’Episcopato Latinoamericano e dei Caraibi.

Nella mia memoria rimarranno per sempre incise le manifestazioni di entusiasmo e di profonda pietà di questo popolo della Terra della Santa Croce che, insieme alla moltitudine di pellegrini venuti dall’intero Continente della Speranza, ha saputo dare una calorosa dimostrazione di fede in Cristo e d’amore verso il Successore di Pietro. Chiedo a Dio che aiuti i responsabili sia nell’ambito religioso che in quello civile ad imprimere un passo deciso a quelle iniziative che tutti si attendono per il bene comune della grande Famiglia latinoamericana.

Il mio saluto finale, colmo di gratitudine, va al Signore Presidente della Repubblica, al Governo di questa Nazione e dello Stato di San Paolo, così come alle altre Autorità brasiliane che tante dimostrazioni di delicatezza mi hanno voluto riservare durante questi giorni.

Sono grato anche alle Autorità consolari, il cui lavoro diligente ha facilitato immensamente la partecipazione delle rispettive Nazioni a questi giorni di riflessione, preghiera e impegno per il bene comune dei partecipanti a questo grande evento.

Un particolare pensiero di stima fraterna rivolgo, con profonda riconoscenza, ai Signori Cardinali, ai miei Fratelli nell’Episcopato, ai Sacerdoti e Diaconi, Religiosi e Religiose, e agli Organizzatori della Conferenza. Tutti hanno contribuito a rendere splendide queste giornate, lasciando quanti hanno preso parte ad esse ricolmi di gioia e di speranza – gaudium et spes! – nella famiglia cristiana e nella sua missione in seno alla società.

Abbiate la certezza che porto tutti nel mio cuore, dal quale sgorga la Benedizione che vi dono e che estendo a tutti i Popoli dell’America Latina e del Mondo.

Molte grazie!

 

© Copyright 2007 - Libreria Editrice Vaticana   

 

top