The Holy See
back up
Search
riga

DISCORSO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI
AL PERSONALE DELLE VILLE PONTIFICIE

Castel Gandolfo
Lunedì, 1° ottobre 2007

 

Cari fratelli e sorelle,

con questo incontro si chiude, anche quest’anno, il mio soggiorno estivo a Castel Gandolfo, che voi avete contribuito a rendere proficuo e tranquillo. Questa visita di congedo mi offre pertanto l’opportunità di esprimere a ciascuno di voi la mia viva riconoscenza per il vostro lavoro e per la dedizione con cui lo svolgete. Vi saluto tutti con affetto, ad iniziare dal dottor Saverio Petrillo, Direttore Generale delle Ville Pontificie, e lo ringrazio per le cordiali parole che mi ha indirizzato a nome vostro.

In questi mesi ho potuto, ancora una volta, sperimentare l’efficienza e la generosità dei vostri servizi. Il Signore, fonte di ogni bene, vi ricompensi per lo spirito di sacrificio con cui quotidianamente li svolgete. Con generoso impegno voi apportate un significativo contributo al ministero del Successore di Pietro; un contributo spesso nascosto, ma sempre utile. Continuate ad operare con spirito di fede, perché le vostre attività diventino una testimonianza di amore e di fedeltà a Cristo, che chiama tutti i suoi discepoli a seguirlo, realizzando ciascuno la propria specifica vocazione nella Chiesa e nel mondo.

A tutti voi un cordiale “arrivederci”. Vi assicuro che continuerò a pregare perché Iddio protegga voi e i vostri cari, ed anche voi, cari amici, accompagnatemi sempre con il vostro orante ricordo. In modo speciale quest’oggi, festa degli Angeli Custodi, vi affido all’amorevole protezione di questi spiriti celesti, che il Signore ha posto al nostro fianco. Siano essi a guidarvi e ad accompagnarvi sulla via del bene. Vi ringrazio nuovamente di tutto, e formulo per ognuno di voi voti di vita serena ed operosa. Con tali sentimenti, imparto di cuore a voi qui presenti, come pure alle vostre famiglie, la Benedizione Apostolica, segno della mia costante benevolenza.

 

© Copyright 2007 - Libreria Editrice Vaticana

 

top