The Holy See
back up
Search
riga

CONCISTORO ORDINARIO PUBBLICO
PER LA CREAZIONE DI NUOVI CARDINALI

DISCORSO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI
AI NUOVI CARDINALI, CON I FAMILIARI E I PELLEGRINI
CONVENUTI PER IL CONCISTORO

Aula Paolo VI
Lunedì, 26 novembre 2012

[Video]

 

Signori Cardinali,
Cari Fratelli nell’Episcopato e nel Presbiterato,
Cari amici!

Con animo grato al Signore, vogliamo oggi prolungare i sentimenti e le emozioni, che abbiamo vissuto ieri e l'altro ieri, in occasione della creazione di 6 nuovi Cardinali. Sono stati momenti di intensa preghiera e di profonda comunione, vissuti nella consapevolezza di un evento che riguarda la Chiesa universale, chiamata ad essere segno di speranza per tutti i popoli. Sono pertanto lieto di accogliervi anche quest'oggi, in quest'incontro semplice e familiare e di rivolgere il mio cordiale saluto ai neo-Porporati, come pure ai loro parenti, amici e a quanti li accompagnano in questa circostanza così solenne e importante.

I extend a cordial greeting to the English-speaking Prelates whom I had the joy of raising to the dignity of Cardinal in last Saturday’s Consistory: Cardinal James Michael HARVEY, Archpriest of the Papal Basilica of Saint Paul’s Outside the Walls; Cardinal Baselios Cleemis THOTTUNKAL, Major Archbishop of Trivandrum of the Syro-Malankaras (India); Cardinal John Olorunfemi ONAIYEKAN, Archbishop of Abuja (Nigeria); and Cardinal Luis Antonio TAGLE, Archbishop of Manila (Philippines).

I also welcome their family members and friends, and all the faithful who accompany them here today.

The College of Cardinals, whose origin is linked to the ancient clergy of the Roman Church, is charged with electing the Successor of Peter and advising him in matters of greater importance. Whether in the offices of the Roman Curia or in their ministry in the local Churches throughout the world, the Cardinals are called to share in a special way in the Pope’s solicitude for the universal Church. The vivid colour of their robes has traditionally been seen as a sign of their commitment to defending Christ’s flock even to the shedding of their blood. As the new Cardinals assume the burden of office, I am confident that they will be supported by your prayers and assistance as they strive with the Roman Pontiff to promote throughout the world the holiness, communion and peace of the Church.

[Porgo un cordiale saluto ai prelati anglofoni che ho avuto la gioia di elevare alla dignità di Cardinali nel Concistoro di sabato scorso: il Cardinale James Michael Harvey, Arciprete della Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura; il Cardinale Baselios Cleemis Thottunkal, Arcivescovo maggiore di Trivandrum dei Siro-Malankaresi (India); il Cardinale John Olorunfemi Onaiyekan, Arcivescovo di Abuja (Nigeria); e il Cardinale Luis Antonio Tagle, Arcivescovo di Manila (Filippine).

Do anche il benvenuto ai loro familiari e ai loro amici, e a tutti i fedeli che li accompagnano oggi qui.

Il Collegio dei Cardinali, la cui origine è legata all’antico clero della Chiesa di Roma, ha il compito di eleggere il Successore di Pietro e di consigliarlo nelle questioni di maggiore importanza. Sia negli uffici della Curia Romana sia nel loro ministero nelle Chiese locali in tutto il mondo, i Cardinali sono chiamati a condividere in modo particolare la sollecitudine del Papa per la Chiesa universale. Il vivido colore delle loro vesti è stato tradizionalmente visto come un segno del loro impegno nel difendere il gregge di Cristo, fino allo spargimento del sangue. Mentre i nuovi Cardinali assumono l’onere dell’ufficio, confido che saranno sostenuti dalle vostre preghiere e dal vostro aiuto quando, con il Romano Pontefice, si sforzeranno di promuovere in tutto il mondo la santità, la comunione e la pace della Chiesa.].

Je salue cordialement les pèlerins francophones, et surtout les Libanais, dans l’heureux souvenir de ma toute récente Visite apostolique dans leur pays, motivée avant tout par la signature de l’Exhortation apostolique post synodale Ecclesia in Medio Oriente. Par le cardinalat du patriarche BOUTROS RAÏ, je désire encourager particulièrement la vie et la présence des chrétiens au Moyen Orient où ils doivent pouvoir vivre librement leur foi, et lancer une nouvelle fois un appel pressant à la paix dans la Région. L’Église encourage tout effort en vue de la paix dans le monde et au Moyen Orient, paix qui ne sera effective que si elle se base sur un authentique respect de l’autre. Puisse le temps de l’Avent qui est à notre porte, nous faire redécouvrir la grandeur du Christ, vrai homme et vrai Dieu, venu dans le monde pour sauver tous les hommes et apporter la paix et la réconciliation ! Bon pèlerinage à tous !

[Saluto cordialmente i pellegrini francofoni, e soprattutto i libanesi, nel lieto ricordo della mia recente visita apostolica nel loro Paese, motivata in primo luogo dalla firma dell’Esortazione apostolica postsinodale Ecclesia in Medio Oriente. Attraverso il cardinalato del Patriarca Boutros Raï, desidero incoraggiare in modo particolare la vita e la presenza dei cristiani in Medio Oriente, dove devono poter vivere liberamente la propria fede e lanciare ancora una volta un pressante appello alla pace nella Regione. La Chiesa incoraggia ogni sforzo in vista della pace nel mondo e in Medio Oriente, pace che sarà effettiva solo se si baserà su un autentico rispetto dell’altro. Possa il tempo dell’Avvento che è alle porte farci riscoprire la grandezza di Cristo, vero uomo e vero Dio, venuto nel mondo per salvare tutti gli uomini e per portare la pace e la riconciliazione! Buon pellegrinaggio a tutti!].

Saludo con vivo afecto al cardenal Rubén SALAZAR GÓMEZ, arzobispo metropolitano de Bogotá y presidente de la Conferencia Episcopal de Colombia, y a los familiares, obispos, sacerdotes, religiosos y laicos que lo acompañan y participan de su gozo íntimo y espiritual al ser incorporado al Colegio Cardenalicio. Invito a todos a elevar fervientes oraciones por el nuevo purpurado, para que esté cada vez más unido al Sucesor de Pedro y colabore infatigablemente con la Sede Apostólica. Pidamos a Dios igualmente que lo asista con sus dones, para que siga siendo testigo de la verdad del Evangelio de la salvación, exponiendo con rectitud y fidelidad su contenido y llevando a todos la fuerza redentora de Cristo. Que María Santísima, que en aquellas nobles tierras se invoca bajo el dulce Nombre de Nuestra Señora del Rosario de Chiquinquirá, lo sostenga siempre con su amor de Madre, así como a todos los queridos hijos e hijas de Colombia, a quienes tengo muy presentes en mi corazón y plegaria, para que avancen en paz y concordia por los caminos de la justicia, la reconciliación y la solidaridad.

[Saluto con vivo affetto il Cardinale Rubén Salazar Gómez, Arcivescovo metropolita di Bogotá e Presidente della Conferenza episcopale di Colombia, e i familiari, i vescovi, i sacerdoti, i religiosi e i laici che lo accompagnano e partecipano alla sua gioia intima e spirituale nell’essere incorporato nel Collegio Cardinalizio. Invito tutti a levare ferventi preghiere per il nuovo porporato, affinché sia sempre più unito al Successore di Pietro e collabori instancabilmente con la Sede Apostolica. Chiediamo altresì a Dio che lo assista con i suoi doni, affinché continui a essere testimone della verità del Vangelo della salvezza, esponendo con rettitudine e fedeltà il suo contenuto e portando a tutti la forza redentrice di Cristo. Che Maria Santissima, che in quella nobile terra viene invocata con il dolce nome di Nuestra Señora del Rosario de Chiquinquirá, lo sostenga sempre con il suo amore di Madre, e sostenga tutti gli amati figli e figlie della Colombia, che ho molto presenti nel mio cuore e nella mia preghiera, cosicché avanzino in pace e concordia lungo le vie della giustizia, della riconciliazione e della solidarietà.].

Cari e venerati Fratelli che siete entrati a far parte del Collegio cardinalizio! Il vostro ministero si arricchisce di un nuovo impegno nel sostenere il Successore di Pietro, nel suo universale servizio alla Chiesa. Pertanto, mentre rinnovo a ciascuno di voi il mio augurio più cordiale, confido nel sostegno della vostra preghiera e nel vostro prezioso aiuto. Proseguite fiduciosi e forti nella vostra missione spirituale e apostolica, mantenendo fisso lo sguardo su Cristo e rafforzando il vostro amore per la sua Chiesa. Questo amore lo possiamo imparare anche dai Santi, che sono la realizzazione più compiuta della Chiesa: essi l’hanno amata e, lasciandosi plasmare da Cristo, hanno speso totalmente la loro vita perché tutti gli uomini siano illuminati dalla luce di Cristo che splende sul volto della Chiesa (Conc. Ecum. Vat. II, Cost. dogm. Lumen gentium, 1). Invoco su di voi e sui presenti la materna protezione della Vergine Maria, Madre della Chiesa, e di cuore imparto a voi e a tutti i presenti una speciale Benedizione Apostolica.

 

© Copyright 2012 - Libreria Editrice Vaticana

top