The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO II

ANGELUS

27 dicembre 1981

 

1. Oggi i nostri pensieri e i nostri cuori si rivolgono verso la Sacra Famiglia di Nazaret. Mediante il mistero del Natale del Signore il Figlio di Dio è diventato figlio dell’uomo, venendo a far parte della famiglia umana. Dio, che è Amore, è entrato in una Famiglia, volendo mediante ciò fare di essa un luogo particolare dell’amore ed una vera “Chiesa domestica”.

Dalla storia della Famiglia nazaretana conosciamo solo alcuni avvenimenti; tuttavia, ognuno di essi è pieno di eloquenza. Il brano del Vangelo di san Luca, che leggiamo oggi, ricorda la presentazione del Bambino nel Tempio gerosolimitano il quarantesimo giorno dopo la sua nascita a Betlemme: “Portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore” (Lc 2,22). In questo modo essi compirono il dovere previsto dalla legge dell’Antica Alleanza, che stabiliva: “Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore” (cf. Es 13,2).

Tuttavia, nessuno dei figli degli uomini, che è venuto al mondo in qualsiasi tempo, in qualsiasi famiglia umana, è stato così consacrato a Dio come Gesù già nello stesso concepimento e nella sua nascita. Pertanto egli rivela più pienamente all’umanità questa verità, che cioè la famiglia è la comunità in cui nasce l’uomo per vivere per Dio e per gli uomini. Nasce per vivere a misura di questi destini, che hanno il loro inizio nell’eterno Amore.

2. Nel corso del Sinodo dei Vescovi del 1980, che fu dedicato ai compiti della famiglia cristiana, la Chiesa recitò la seguente preghiera, che volli io stesso comporre e che ora vi invito a seguire, mentre dinanzi a voi la ripeto:
Dio dal quale proviene ogni paternità in cielo e in terra, / Padre, che sei Amore e Vita / fa’ che ogni famiglia umana sulla terra diventi, / mediante il tuo Figlio, Gesù Cristo, “nato da Donna”, / e mediante lo Spirito Santo, sorgente di divina carità, / vero santuario della vita e dell’amore / per le generazioni che sempre si rinnovano.

Fa’ che la tua grazia guidi i pensieri e le opere dei coniugi / verso il bene delle loro famiglie / e di tutte le famiglie del mondo.

Fa’ che le giovani generazioni trovino nella famiglia un forte sostegno / per la loro umanità e la loro crescita nella verità e nell’amore.

Fa’ che l’amore, rafforzato dalla grazia del sacramento del matrimonio / si dimostri più forte di ogni debolezza e di ogni crisi, / attraverso le quali, a volte, passano le nostre famiglie.

Fa’ infine, te lo chiediamo per intercessione della Sacra Famiglia di Nazaret, / che la Chiesa in mezzo a tutte le nazioni della terra / possa compiere fruttuosamente la sua missione / nella famiglia e mediante la famiglia.

Per Cristo nostro Signore, / che è la via, la verità e la vita / nei secoli dei secoli. Amen.

3. I frutti del Sinodo, che si svolse nell’ottobre 1980, conforme al desiderio dei Vescovi che vi parteciparono, hanno trovato la loro espressione nell’esortazione apostolica Familiaris Consortio. Insieme a questa esortazione sono state trasmesse al Consiglio per la Famiglia, recentemente istituito, tutte le “Propositiones” del Sinodo, affinché costituiscano tutte insieme un fondamento per il lavoro, con cui la Chiesa vuole manifestare il suo amore per la famiglia.

“Amare la famiglia significa saperne stimare i valori e le possibilità, promovendoli sempre. Amare la famiglia significa individuare i pericoli ed i mali che la minacciano, per poterli superare. Amare la famiglia significa adoperarsi per crearle un ambiente che favorisca il suo sviluppo. E, ancora, è forma eminente di amore ridare alla famiglia cristiana di oggi, spesso tormentata dallo sconforto e angosciata per le accresciute difficoltà, ragioni di fiducia in se stessa, nelle proprie ricchezze di natura e di grazia, nella missione che Dio le ha affidato. “Bisogna che le famiglie del nostro tempo riprendano quota! Bisogna che seguano Cristo!”” (Giovanni Paolo II, Familiaris Consortio, 86).

In questo spirito preghiamo oggi, abbracciando col pensiero e col cuore tutte le famiglie del mondo intero.

 

© Copyright 1981 - Libreria Editrice Vaticana


top