The Holy See
back up
Search
riga

GIOVANNI PAOLO  II

ANGELUS

I Domenica di Avvento, 2 dicembre 1984

 

1. “Fedele è Dio, dal quale siete stati chiamati alla comunione del Figlio suo Gesù Cristo, Signore nostro” (1 Cor 1, 9).

Recitando l’Angelus nell’odierna prima domenica di Avvento, si ravviva in noi la consapevolezza della verità, che queste parole di Paolo nella Lettera ai Corinzi contengono in sé.

Siamo chiamati alla comunione con Gesù Cristo, Figlio di Dio.

Siamo chiamati a questa comunione mediante il fatto che egli si fece uomo: “E il Verbo si fece carne” (Gv 1, 14).

Per opera dello Spirito Santo, il Figlio-Verbo è stato concepito nel seno della Vergine di Nazaret ed è nato da lei come uomo.

In questo umano concepimento e in questa nascita di Gesù Cristo, noi tutti siamo stati chiamati alla comunione con il Figlio di Dio. Proprio questo è il Vangelo, cioè la buona novella!

2. “Dio degli eserciti, volgiti, / guarda dal cielo e vedi / e visita questa vigna, / proteggi il ceppo che la tua destra ha piantato, / il germoglio che ti sei coltivato” (Sal 80, 15-16).

Così prega la Chiesa nell’odierna liturgia con le parole del salmista. Questo è veramente il grido dell’Avvento.

Il salmista dice a Dio: “Volgiti”! Il salmista dice: “Visita”. Il salmista dice: “Proteggi”. Come diventano attuali queste antichissime parole del salmista!

Quanto profondamente esse scaturiscono dalle anime, dal cuore della Chiesa nel tempo in cui viviamo!

Viviamo l’Avvento dell’anno del Signore 1984 come il tempo del “ritornoe della “visita” di Dio! Egli “protegga” nell’uomo e nell’intero mondo visibile tutto ciò che la “sua destra ha piantato”!

Cristo, ieri e oggi... il medesimo...


Al pellegrinaggio proveniente
dal Santuario mariano della Regina dei Gigli,
di S. Giorgio a Cremano

Rivolgo ora un saluto ad un Gruppo di Pellegrini provenienti dal Santuario “Regina dei Gigli”, di San Giorgio a Cremano, presso Napoli.

Carissimi, siate i benvenuti e conservate la vostra devozione alla Madonna, ravvisando sempre in Lei il modello perfetto di come si vive il mistero dell’Avvento.

Vi accompagni la mia Benedizione.

 

© Copyright 1984 - Libreria Editrice Vaticana

 

top